Cronaca
Commenta

Inseguimento lungo
la Paullese, carabinieri
recuperano refurtiva

Inseguimento lungo la Paullese tra i carabinieri e gli occupanti di una Mercedes Classe C 320 e altre due persone su una Bmw X5. La caccia ai ladri è cominciata a Nosadello di Pandino poco dopo le 20 del 31 ottobre durante un’attività di contrasto ai furti in abitazione. I militari hanno notato la Mercedes e la Bmw, le cui persone che si trovavano a bordo, alla vista delle forze dell’ordine, sono fuggite in direzione Milano. E’ scattato quindi un lungo inseguimento terminato a Zelo Buon Persico, nel lodigiano, dove il conducente della Mercedes ha percorso una rotonda contromano, scontrandosi con un altro mezzo in transito. A bordo c’erano due sconosciuti che dopo l’incidente hanno abbandonato l’auto riuscendo a far perdere le proprie tracce attraverso i campi. Fuggiti anche i presunti complici sulla Bmw, che hanno superato l’incrocio riuscendo ad allontanarsi. Sulla Mercedes i carabinieri hanno trovato refurtiva rubata da un appartamento di Corzano, in provincia di Brescia. L’auto, invece, era stata rubata ad un pensionato di Passirano, sempre nel bresciano, il 27 ottobre scorso. I ladri avevano scardinato la porta finestra al piano terra, e una volta all’interno si erano appropriati di mille euro e delle chiavi della macchina, presa a nolo da una società di leasing di Guastalla. La vittima del furto era in camera da letto e non si era accorta di nulla. Per quanto riguarda la refurtiva trovata a bordo della Mercedes, gioielli ed altri preziosi, i militari l’hanno ricondotta ad un furto messo a segno la sera del 31 ottobre a Corzano ai danni di una coppia di imprenditori. Tutto è già stato restituito. Le indagini proseguono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti