Spettacolo
Commenta2

Una stagione al San Domenico,
la Prima il 13 novembre
con “L’Orlando furioso”

Teatro e cinema. E poi musica, bambini e famiglie. C’è tutto questo nella nuova stagione del teatro San Domenico, la prima del presidente Giovanni Marotta. «È con orgoglio che mi accingo a presentare la tredicesima stagione del Teatro San Domenico. Un teatro che, nella sua giovane storia, ha raggiunto importanti successi e riconoscimenti, sia a livello locale che nazionale, grazie anche al sapiente lavoro svolto dai miei predecessori», ha esordito il neo presidente, che si è impegnato perchè il “Teatro, la Fondazione San Domenico e la città di Crema siano sempre più presenti nel panorama nazionale. Sarà una stagione – ha spiegato –  di Prosa leggera, frizzante, incentrata sui rapporti umani e le relazioni di coppia, che ammicca al cinema ma non dimentica gli autori classici. Continueranno le ospitalità musicali, la danza, il teatro per i più piccoli e si darà voce alle importanti celebrazioni del bicentenario dalla nascita di Giuseppe Verdi”. Seconda sfida: il territorio. Dai rapporti con Crema e il Cremasco alle rassegne come Crema in Scena, dedicate ai giovani talenti e alla presenza delle tante compagnie amatoriali e delle scuole di danza. Sfide che mirano a portare i cremaschi a riscoprire “quanto sia bello venire a teatro, vivere i suoi spazi,  ascoltare la musica”.

LA PROSA

Si parte il 13 novembre con la prima: L’Orlando Furioso. Una versione diretta da Marco Baliani e interpretata da Stefano Accorsi. Si prosegue poi con Colazione da Tiffany per a regia di Piero Maccarinelli il 21 novembre e con Il giardino dei ciliegi, diretto da Paolo Magelli, il 10 dicembre. La stagione di prosa riprenderà il 12 gennaio con La Mostra, di Gigi Proietti. Per il 29 gennaio il cartellone propone Un tram chiamato desiderio per la regia di Antonio Latella. Il 9 febbraio il programma propone con Aspettando Godot di Jurij Ferrini, mentre il 24 febbraio, La cena dei cretini con Zuzzurro e Gaspare. Regia di Andrea Brambilla. Gran finale in occasione della festa della donna, con Affari di cuore di Chiara Noschese.

IL CINEMA

Prosegue l’abbinamento tra la prose e il cinema. Prima di ogni spettacolo sarà proposta la versione cinematografica. L’11 novembre L’Orlando furioso di Luca Ronconi, domenica 18 novembre Colazione da Tiffany di Blake Edwards, domenica 27 gennaio Un tram chiamato desiderio. Conclusione domenica 3 febbraio con C’era una volta in Anatolia.

LA STAGIONE D’OPERA

La stagione d’opera già partita lo scorso 24 ottobre con il Rigoletto, sarà tutta dedicata a Giuseppe Verdi. I prossimo appuntamenti: il 24 novembre con Don Carlo, il 16 dicembre con Falstaff, il 19 gennaio con I vespri siciliani, il primo febbraio con La forza del destino, il 10 marzo con Otello, il 13 aprile con Un ballo in maschera e il 12 maggio con Il trovatore.

LA MUSICA

Si parte domenica 4 novembre con Uno Stradivari per la gente, il concerto del maestro Matteo Fedeli. La seconda proposta sarà il 17 novembre. Sul palco Danilo Kakuen Sacco, ex voce dei Nomadi.

LA DANZA

Il cartellone dedicato alla danza prenderà il via il prossimo 30 novembre con L’histoire de Manon, balletto della compagnia “Nuovo balletto italiano”. Per il 25 gennaio è prevista una conferenza spettacolo “La danza in Europa, ieri e oggi”. Il 20 gennaio Galà del balletto della “Compagnia balletto classico”

FAMIGLIE E SCUOLE

Saranno 17 gli spettacoli dedicati alle famiglie e alle scuole che andranno in scena la domenica pomeriggio o durante la settimana alle 10 del mattino. La domenica pomeriggio aprirà con Teste di tonno il 18 novembre, mentre gli spettacoli per le scuole partiranno l’8 novembre con Frankestein.

NATALE E CAPODANNO

Tre le proposte per le festività. La prima il 15 dicembre con Concerto per il nuovo anno, del coro lirico Claudio Monteverdi, seguita il 22 dicembre con Il Concerto di Natale per Crema del corpo bandistico Giuseppe Verdi e del coro Claudio Monteverdi. La proposta per l’ultimo dell’anno sarà con la Mt Live Virtual Machine di Michele Tomati.

CREMAINSCENA

Due le proposte di Cremainscena: la prima teatrale dal 23 aprile al primo maggio, la seconda di danza dal primo al 6 giugno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti