12 Commenti

Ervin nuovo amministatore
di Scs Servizi Locali.
Bonaldi: “Nominato dopo
mesi di ostruzionismo”

Nella foto di repertorio, Corrado Bonoldi e l’ex Cda di Scs Servizi Locali

Gianfranco Ervin nuovo amministratore unico di Scs Servizi Locali A nominarlo l’assemblea dei soci della società e cioè Corrado Bonoldi presidente di Scrp e Claudio Bettinelli, amministratore unico di Cremasca Servizi. Come annunciato dal sindaco Stefania Bonaldi la nomina, osteggiata nei giorni scorsi da un gruppo di sindaci con alla testa quello di Spino d’Adda, Paolo Riccaboni è arrivata in sostituzione del Cda guidato da Ercole Barbati e oggetto di critiche nei mesi scorsi.

“Ho richiesto la designazione di un nuovo amministratore al posto del precedente Cda il 28 luglio scorso, subito dopo la nomina di Claudio Bettinelli a capo di Cremasca Servizi, ma la nomina di Ervin è riuscita a concretizzarsi solo il 26 ottobre, quasi due mesi dopo la convocazione della prima assemblea di Scs Servizi Locali su questo preciso punto – dichiara il Sindaco Bonaldi-. Il nuovo amministratore porterà avanti il piano di ristrutturazione aziendale in continuità con le azioni già individuate ed in sinergia con le controllanti Scrp e Cremasca Servizi, dopodichè si rimetterà a ogni opportuna soluzione di razionalizzazione, accorpamento ed eventuale soppressione della società medesima voluta dai soci, cioè i sindaci. La nomina di un amministratore non solo è in linea con le prescrizioni della recente legge sulla Spending Review, ma ho concordato con Gianfranco Ervin un compenso massimo di 300 euro mensili. Pertanto tale soluzione è rispettosa anche di una doverosa esigenza di risparmio e razionalizzazione dei compensi nelle società partecipate in un momento storico difficile che richiede sforzi da parte di tutti”.

Riguardo le circostanze per cui la nomina è stata resa possibile Bonaldi aggiunge: “E’ stata importante la mozione approvata nell’assemblea dei sindaci di Scrp tenutasi il 12 ottobre scorso su mia proposta. Mozione approvata all’unanimità,  che riconosce ed esplicita che sono i sindaci gli azionisti e i soggetti titolati a esprimere indirizzi in merito alle nomine nelle società partecipate e che le segreterie politiche non dovranno rapportarsi, come avvenuto sinora, ai presidenti delle società partecipate, ma invece ai sindaci, senza scavalcarli. Non intendo fare polemica perché ho voluto inserirmi nella assemblea di Scrp con molto rispetto e per ricostruire un clima di collaborazione e fiducia fra i sindaci di ogni parte politica – dichiara Bonaldi – ciò non di meno ritenevo che il comune di Crema su questa partita dovesse giocare un ruolo forte e non nascondo la mia soddisfazione per l’epilogo di questa vicenda. La mia linea ha avuto la meglio sull’ostruzionismo di chi in questi due mesi ha tentato in ogni modo e con ogni pretesto di mettersi di traverso. Il cambio di amministrazione a Crema impone scelte di discontinuità, promesse anche in campagna elettorale, rispetto alle quali non intendo deflettere di un millimetro”.

“Non nascondo la mia soddisfazione per la nomina di Gianfranco Ervin amministratore della SCS Servizi Locali – conclude il Sindaco – società che gestisce l’illuminazione pubblica in alcune parti della città e in alcuni paesi limitrofi, i parcometri, il servizio ausiliario al traffico, la piscina comunale, il bocciodromo. Come ho già avuto modo di rimarcare, dunque, realtà concrete per i cittadini cremaschi, i quali poi spesso, quando servizi come quelli che ho appena citato non funzionano bene vengono giustamente dal Sindaco o in Comune a manifestare il proprio disappunto. Compatibilmente con il piano di ristrutturazione, dunque, sarà giocoforza mettere in atto adeguate verifiche anche rispetto alla qualità dei servizi erogati da Scs Servizi Locali.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Non e’ che forse qualche critica di Agazzi smuove? Ma Bonaldi ha sempre detto che S.C.S. Servizi Locali andava posta in liquidazione. Io concordo. Pare che Alloni, invece, propenda per mantenerla in essere. Spero abbia la meglio il Sindaco!

    • Giulio

      Ne do atto che probabilmente l’interesse costante del cons. Agazzi sul tema (anche del Movimento 5 Stelle ad essere corretti) può aver aiutato a sbloccare una situazione che in effetti sembrava paralizzata.
      In ogni caso, condivido di liquidare società in passivo, ma la cosa che infastidisce è che alla fine tutti i soldi buttati dal precedente cda saranno a carico ancora di noi cittadini: non credo sarà possibile rivalersi sui membri dell’ormai ex-cda

      • Fiò

        Andrebbero “attenzionati” anche i componenti del cda di SCRP, compagni di merende di quelli SCS S.L.

        • indignato

          e il Direttore Ing. Soffiantini dove lo lasciate??? non si era mica proposto lui per fare l’amministratore unico??’ chissà quali cosa aveva in mente….mha….

  • max

    …e adesso Agazzi come la prenderà?!??

  • Lollo

    Ed un altro amico e sostenitore piazzato!

    • Roberto

      Sig. Lollo, dallo stagno nel quale sguazza a piacimento, quale sarà la prossima rivelazionei? Non ha sentito qualche altro assessore? E che diciamo della prossima fine del Mondo? Non ha fonti attendibili su questo??

      • Lollo

        Sig Roberto non accetto provazioni mi hanno insegnato ad essere assertivo mi dispiace per lei

        • Roberto

          Non accetta “provazioni”? Intende “provocazioni” o “privazioni”?
          Le prime sono inevitabili per il suo modo di esprimersi; le seconde ci ha già pensato Madre Natura…

    • Fiò

      Far dirigere una società con milioni di euro di perdite, con un compenso di 300 euro al mese… mi sa che alla Bonaldi il sig. Ervin sta proprio sulle palle!

  • brunomessobello

    l’era ùra !!!
    Adesso spero che almeno Ervin ci dica chi ha fatto il buco (nomi e cognomi)e come si intenda riparare senza tassare i cittadini.

    • indignato

      …vana speranza di sapere nomi e cognomi ….avranno già cercato di “insabbiare” tutto l’insabbiabile in questi mesi di tira e molla!!