6 Commenti

“Primarie” e referendum,
la Lega Nord chiama
i cittadini a scegliere

Lega Nord in piazza. Saranno 26 i gazebo del Carroccio in tutto il Cremasco, cinque solo a Crema, che nel fine settimana chiameranno a raccolta i cittadini su tematiche ritenute fondamentali dal Movimento.

LE “PRIMARIE” PER LA SCELTA DEL GOVERNATORE

Tre le proposte di legge che i militanti chiederanno ai cittadini di sottoscrivere, oltre alle cosiddette “primarie” alle quali chiunque potrà esprimere una preferenza per un eventuale candidato alla guida della Regione Lombardia. Nonostante il Governatore Roberto Formigoni abbia annunciato che staccherà la spina il 25 ottobre per portare al voto i lombardi il 16 o il 23 dicembre, la Lega Nord chiederà ai cittadini se preferiscono elezioni ad aprile del prossimo anno oppure a scadenza di mandato cioè nel 2015.

I REFERENDUM E LE PROPOSTE DI LEGGE

A spiegare le iniziative Attilio Rossetti, consigliere nazionale della Lega Lombarda, Raffaele Volpini, responsabile organizzazione del Carroccio locale e l’assessore provinciale Matteo Soccini. In pratica la Lega chiederà ai cittadini di firmare tre proposte di legge: la prima e la terza  chiedono una revisione della normativa sui referendum: la Lega vuole che il popolo possa esprimersi liberamente sui trattati internazionali, sull’euro e sulle tasse. Con la  seconda invece si propone che il 75% delle imposte resti sul territorio d’appartenenza. «Con la firma dei cittadini non si chiede l’uscita dall’Unione o l’abbandono dell’Euro. Si vuole invece  dare la facoltà al popolo di potersi esprimere, a mezzo referendum, sui trattati internazionali.  La Lega Nord vuole un’Unione Europea democratica e federale basata sui Popoli e sulle Regioni,  con l’adesione all’area Euro solo per le regioni virtuose». Il secondo chiederà invece che venga cancellato l’Imu introdotta dal Governo Monti che il Carroccio non ha mai sostenuto. Infine, sarà chiesto di trattenere il 75% del gettito fiscale sul territorio. «Il 75% delle tasse sul proprio territorio significa una grande quantità di denaro con cui si potrebbe  migliorare il livello dei servizi, e aumentare la qualità della vita di tutti noi: costi di asili  e case di  riposo dimezzati; treni pendolari più efficienti e puntuali, una Lombardia davvero europea», concludono.

DOVE TROVARE I GAZEBO

I gazebo del Carroccio saranno il 20 e il 21 ottobre in quasi tutti i comuni cremaschi.Il 20 ottobre si potrà firmare a Crema, Spino d’Adda, Salvirola, Ripalta Cremasca, Zappello e Capergnanica, mentre il 21 oltre a Crema, Spino d’Adda e Capergnanica i cittadini troveranno i gazebo della Lega Nord a Vaiano Cremasco, Palazzo Pignano, Dovera, Monte Cremasco, Agnadello, Romanengo, Casaletto di Sopra, Izano, Offanengo, Trescore Cremasco, Ripalta Guerina, Moscazzano, Montodine, Credera Rubbiano, Rivolta d’Adda e Pianengo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • green

    La lega a crema a maggio era al 5%.Ora sarà al 3%.Dopo il vergognoso tira e molla con formigoni sarà al 2%.Dopo questa iniziativa saremo al 1%.Fate un gazebo solo chël vansa !!!!

  • Ted

    Ha ha ha!! Condivido! Fate una flebo a soccini così prende un po’ di colore.. Piu che primarie sembrano un funerale.. E poi, giustamente qualcuno ha notato, le regole dove sono?

  • Organista

    Ma queste primarie non hanno candidati? Si può andare da Don Emilio a Ilona Staler?
    Scoccino è talmente vecchio che non si può manco rottamare… È la macchina d’epoca della Lega.

  • caterina

    Dei tre non so chi è il più triste.
    Se questa è la “nuova” lega siamo a posto….
    Soccini non hanno ancora finito di riciclarlo?

  • Andrea

    Diamo il 75% direttamente a Belsito e padroni a casa nostra, eh?

    • Dario

      No direttamente Fiorito a Roma