Spettacolo

Crema per S. Barbara,
successo del concerto
di solidarietà

La visita al museo diocesano, guidata dal direttore monsignor Roberto Brunelli, e alla basilica di Santa Barbara, animata dal rettore monsignor Giancarlo Manzoli. Il rinfresco nella casa capitolare della cattedrale, con la Confraternita del salame mantovano. Ma, soprattutto, il grande concerto serale nella basilica palatina di Santa Barbara, alla presenza del sindaco, Nicola Sodano, e del vescovo, Roberto Busti. E’ stata una domenica all’insegna di cultura e solidarietà, quella che ha visto protagonista a Mantova la città di Crema. La richiesta partita da monsignor Busti di organizzare un concerto, raccolta fondi per S. Barbara è stata subito accolta dai tre Rotary club cremaschi, rappresentati dai presidenti Fabio Patrini, Ugo Nichetti e dal past president Marina Zanotti. Con loro una ventina di cremaschi tra cui l’assessore al bilancio Morena Saltini in rappresentanza del sindaco Stefania Bonaldi.

Alle 21, la basilica di Santa Barbara era pressoché al completo. In apertura di concerto, i vari interventi istituzionali moderati da monsignor Manzoli: nell’ordine Toni Lodigiani (Console del Touring club italiano di Mantova, responsabile dell’apertura turistica della basilica), Nicola Sodano (sindaco di Mantova), Morena Saltini (assessore al bilancio del Comune di Crema), Fabio Patrini (presidente del Rotary club Crema) e Marcello Palmieri (responsabile settore musica del Centro culturale diocesano “Gabriele Lucchi” e corrispondente di Avvenire per la diocesi di Mantova. Poi spazio alla “Missa in dedicazione ecclesiae” cantata in gregoriano e polifonia rinascimentale dall’ensemble vocale “Virgo vox” con il cremasco Pietro Pasquini all’organo “Antegnati” della basilica.

Al termine della serata, Patrini ha consegnato a sindaco e vescovo il guidoncino del Rotary club Crema, segno di vicinanza e solidarietà. E monsignor Busti si è espresso in termini di viva ammirazione per la compagine musicale invitata dai cremaschi: “Grande amalgama vocale, uno dei migliori concerti a cui ho partecipato”, queste le sue parole. Un grande onore dunque per la delegazione cremasca, ritornata a casa stanca ma soddisfatta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Caricamento prossimi articoli in corso...