6 Commenti

Pdl: “Moschea,
la maggioranza
ha già deciso”

Lettera scritta da Enzo Bettinelli

La Commissione Ambiente e territorio del 10 Ottobre u.s. aveva tra gli argomenti all’odg l’insediamento di un “Centro culturale arabo”. In realtà, la Giunta non ha presentato una propria proposta  per l’individuazione di aree all’interno del PGT in cui collocare la struttura e l’analisi dell’Ufficio Pianificazione Territoriale del Comune, si è limitata ad indicare tecnicamente dove l’insediamento potrebbe sorgere, con o senza una variante di PGT.

La Commissione non era il luogo per discutere dell’opportunità o meno di autorizzare quella che di fatto è una nuova moschea; non è suo compito dare suggerimenti ma esprimersi su progetti che la Giunta o i privati propongono e che poi dovranno necessariamente passare al vaglio del Consiglio Comunale.

Si è trattato di una riunione del tutto inutile, dalla quale sono emersi da una parte la volontà “pregiudiziale” della giunta a dire comunque si ad una Moschea e dall’altra un’inutile informativa  dell’Ufficio Urbanistica che ha segnalato due possibili aree di proprietà comunale in cui – previa variante al PGT e l’evidenza pubblica per la loro assegnazione – potrebbe sorgere il Centro Culturale.

Il passaggio in commissione è stato incomprensibile. Siccome la decisione di autorizzare la Moschea è già stata presa a livello di maggioranza, allora si abbia il coraggio di dirlo alla città e di indicarne il luogo esatto.

Il PdL di Crema ritiene che un argomento così delicato, nel quale si intersecano valori di libertà di espressione religiosa con garanzie di rispetto reciproco delle idee, meriti ben altri approfondimenti che non vanno fatti certamente in sede di Commissione Ambiente e Territorio. La Giunta, che vuole la Moschea,  presenti una sua proposta, corredata dall’individuazione dell’area, dalle modalità di assegnazione e di intervento, dal rispetto dei parametri di PGT in termini di compatibilità ambientale e di standard, e su quella apra la discussione ed il confronto politico: fino ad allora, sono solo discussioni inutili (e pure costose!). Tranne che una variegata giunta in difficoltà abbia la necessità di ricercare difficili consensi fuori da se per raggiungere l’obiettivo.

Arch. Enzo Bettinelli

Coordinatore Comunale PdL Crema

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Enzo Bettinelli

    Egr. sig. Sergio, come potrà facilmente verificare l’ultimo e unico incarico che ho ricevuto dal Comune di Crema risale alla fine degli anni ’90 (Palestra di Via Rampazzini in collaborazione con l’arch. Paolo Monaci). Prima di fare simili affermazioni, si documenti… e, magari ci metta pure il cognome!

    • Sergio

      Non riuscirete mai voi politici a capire la differenza tra i voi (che scegliete di metterci la faccia e ne avete onori ed oneri) e noi comuni partecipanti a un forum: se anche le dicessi che mi chiamo Rossi o Neri o Trallallero cosa cambia?
      In goni caso non volevo ferire la sua professionalità, non parlavo di “progetti” nel senso di affidarle dei progetti, intendevo dire che non conterà come negli anni scorsi, non avrò voce in capitolo su ciò che “bolle in pentola” in città. Adesso è chiaro o devo spiegarmi ancora?

      • Enzo Bettinelli

        In democrazia, l’alternanza governo/opposizione è un dato di fatto. Quindi dorma pure sonni tranquilli perchè anche senza la “stanza dei bottoni” sopravvivo. Detto questo, La giunta ha tutto il diritto di governare, purchè non mascheri decisioni già prese dietro una finta partecipazione. E l’opposizione ha tutto il diritto di criticare.
        Anche io sono un partecipante al forum: ciò non toglie che quando esprimo giudizi su una persona non lo faccio nascondendomi dietro l’anonimato ma mettendoci la faccia: mi hanno insegnato così! E’ chiaro, sig. Sergio Rossi Neri Trallallero, o devo spiegarmi ancora?

        • Alex

          Nervosetto arch. Bettinelli?

          • Enzo Bettinelli

            Del tutto tranquillo, anonimo Sergio!

  • Sergio

    Eh si…gent. architetto, la maggioranza ha già deciso tutti che per i prossimi anni probabilmente non ci saranno progetti per Lei, peccato vero uscire dalla “stanza dei bottoni”? Magari ripassi un’altra volta, ok?