Politica
Commenta

Primarie del centrosinistra,
si scaldano i motori:
nasce il comitato pro Renzi

Foto Francesco Sessa

Crema si scalda per le primarie del centrosinistra. I primi ad uscire allo scoperto, ancora una volta sono i sostenitori di Matteo Renzi. Dopo l’assemblea nazionale del Partito Democratico, che di fatto ha dato il via libera alla candidatura del sindaco di Firenze, a Crema, i sostenitori, cominciano a lavorare.

Il primo incontro, dopo quello dello scorso venerdì a Cremona, i sostenitori, tra i quali Jacopo Bassi e Manuela Piloni, si sono messi all’opera.

Giovedì il primo incontro ufficiale, alle 18m in via Bacchetta, nella sede del Pd di Crema. Un incontro per dar vita al comitato che potrà essere costituito da un minimo di 10 ad un massimo di 50 membri  italiani e stranieri, con età minima di 16 anni). Il comitato si occuperà poi di organizzare incontri e iniziative a supporto del “sindaco rottamatore”.

L’incontro, specificano gli organizzatori, sarà aperto a chiunque abbia intenzione di sostenere Matteo Renzi, o semplicemente voglia assistere ai lavori.

A giorni sono attese le prime mosse dei sostenitori del segretario Pierluigi Bersani, che raccoglie intorno a sé la maggior parte dei vertici del partito, e quelli di Niki Vendola. Il comitato partirà sicuramente da Sel. Non mancheranno sostenitori anche dei vari Puppato, Civati o Tabacci. Ammesso che riescano a raccogliere le firme necessarie per presentare la candidatura.O il 10% dei delegati all’assemblea cioè l’appoggio di 95 delegati o le firme del 3% degli iscritti. Queste per lo meno le regole uscite dall’assemblea del Pd che ora dovrà confrontarsi con gli alleati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti