Cronaca
Commenta

Pagano merce con
assegni a vuoto:
truffa, tre denunce

Chiuse le indagini e acquisiti elementi di responsabilità, i carabinieri di Soncino hanno denunciato tre pregiudicati ritenuti responsabili di concorso in truffa aggravata ai danni della ferramenta Vanoli. Lo scorso settembre due di loro, M.P., 39 anni, di Corsico, artigiano edile, e S.G.F., 46 anni, disoccupato, residente a Rivolta, resosi irreperibile, avevano concordato telefonicamente con il personale addetto alla vendita l’acquisto di materiale vario, riuscendo a farsi consegnare la merce per circa quattromila euro, regolando il pagamento con assegni non andati a buon fine. Ricevuta la denuncia, i carabinieri hanno sequestrato gli assegni, e dal conto corrente sono risaliti ad un altro pregiudicato, D.S., 33 anni, di Cortenuova, disoccupato. Inutili le perquisizioni eseguite nelle abitazioni degli indagati: la merce ritirata a Soncino è sparita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti