Cronaca
Commenta

Furto sacrilego nel Santuario,
appello al ladro: ‘Restituisca tutto’
A Caravaggio rubati
i doni dell’Apparizione

Da Caravaggio appello al ladro che ha rubato i gioielli (donati dai pellegrini) dalle statue della Madonna e di Giannetta, simulacro dell’Apparizione: “Si penta e restituisca quello che ha preso”. Il furto sacrilego nel santuario (diocesi di Cremona) è stato compiuto venerdì. Il predone si è nascosto in un confessionale durante la chiusura pomeridiana, tra le 12 e le 14, ed è entrato in azione. L’allarme, affidato a un istituto di vigilanza, non è scattato come avrebbe dovuto (pare addirittura che non fosse azionato). Le telecamere non hanno ripreso con chiarezza il volto del ladro. E non è stato possibile prendere impronte digitali utili dal vetro di protezione dello speco (stanno indagando i carabinieri e verranno coinvolti anche i militari del Nucleo per la tutela del patrimonio culturale). Il rettore don Gino Assensi, il vice don Antonio Aresi, tutta la comunità (e non solo) sperano nel ravvedimento di chi ha messo a segno un colpo che ha suscitato grande indignazione. L’auspicio (sottolineato anche tramite l’Eco di Bergamo) è che il bottino venga restituito e ci sia pentimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti