Cronaca
Commenta

La Nuvola di Google
in tutte le scuole
del Cremasco

La Nuvola di Google nelle scuole del Cremasco. E non solo. Il progetto di cui l’Istituto Pacioli è pioniere, è stato presentato ai rappresentanti di una ventina di scuole cremasche e lombarde, come modello possibile e vincente per una efficace ed innovativa didattica, a costi tendenti a zero. Crescono infatti gli studenti, ma diminuiscono i finanziamenti. E così, per far quadrare i bilanci d’Istituto in questi tempi di crisi, molte scuole cercano di ottimizzare le risorse disponibili, cercando di salvaguardare la qualita’ della didattica.

In quest’ottica s’inserisce l’accordo siglato due anni fa dall’Istituto Tecnico Statale “Luca Pacioli” con Google, che ha messo a disposizione di circa 1.600 studenti e 160 insegnanti i servizi di “cloud computing” interamente fruibili via Internet attraverso la piattaforma gratuita “Google Apps for Education”. La chiave d’accesso per poter entrare nell’ambiente di comunicazione/collaborazione – con 25 Gb si spazio a disposizione – è un’e-mail dedicata, con il suffisso @pacioli.net.

LA FORZA DELLA COMMUNITY

Nel corso dell’ incontro con le scuole del territorio Massimo Nicolodi di Global Base (partner di Google) ha sottolineato i vantaggi di questa operazione: “Gli studenti di oggi sono abituati a interagire e condividere informazioni sul web. Le scuole che si aprono alla “nuvola” offrono  agli studenti ciò che fa già parte della loro quotidianità.”

L’APPOGGIO DELL’AMMINISTRAZIONE DI CREMA

Anche il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi ha sottolineato il valore di questa iniziativa rivolta alle scuole. “L’innovazione tecnologica nelle scuole di ogni ordine e grado è una condizione fondamentale per dar vita ad un grande cambiamento culturale e qualitativo quale quello prefigurato dalle smart city: le città sostenibili. Per questo l’amministrazione comunale di Crema non solo esprime soddisfazione e appoggio a questi progetti ma si impegna a trovare gli strumenti più adatti per una rapida diffusione dei risultati migliori, coinvolgendo nella proposta le scuole del cremasco e l’Università di Crema.”

SEMPRE INTERCONNESSI

Attualmente nel mondo oltre 15 milioni di studenti e insegnanti già utilizzano questa piattaforma.Le Apps, fruibili da qualsiasi dispositivo fisso o mobile connesso alla Rete (pc, notebook/netbook, tablet e smartphone), non richiedono alcuna installazione specifica e consentono di: creare e condividere online documenti, presentazioni e fogli di lavoro; organizzare gruppi e calendari; creare siti web e wiki; comunicare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti