Economia
Commenta2

Successo parigino
per le aziende
del Polo della Cosmesi

Si sono chiuse  le porte del Salone di Beyond Beauty Paris che ha visto, anche quest’anno, una forte  presenza del Made in Italy all’interno dei suoi padiglioni. La Tour Eiffel ha fatto ancora da sfondo, dopo Make Up in Paris del mese di giugno, all’indiscussa qualità produttiva delle aziende del Polo Tecnologico della Cosmesi. Palese è il legame indissolubile che esiste tra il nostro Paese e la bellezza, ma soprattutto del forte appeal che le aziende italiane sanno creare soprattutto nel campo del colore (make-up, unghie e capelli) nel quale l’Italia si riconferma leader mondiale e punto di riferimento internazionale per qualità e competenza.

Rispetto all’edizione scorsa, quest’anno si è riscontrato un maggior afflusso di visitatori e professionisti nei corridoi del salone. Le aziende del Polo presenti, entusiaste e soddisfatte, hanno raccolto numerosi contatti e hanno avuto la possibilità di entrare in contatto con i marchi più importanti a livello internazionale. Fra questi, graditissima la visita da parte di Sofia Bonetti, titolare del famoso marchio italiano Deborah, che ha voluto conoscere tutte le aziende del gruppo Polo della Cosmesi per cercare nuovi stimoli innovativi e di sviluppo del prodotto.

Grazie al lavoro dell’Ufficio Estero della Camera di Commercio di Cremona e al supporto di Reindustria, sono state undici le aziende presenti nello spazio del Polo della Cosmesi: le cremasche Grafin di Cattaneo, G.e.c. snc, Imei Division srl, Cosmei srl, le milanesi IdealPlast di Sironi Ivano, Securcomp srl con la partner Discos Srl di Verona, International Show, Eurovertrocap srl, la brianzola G.Box srl e la torinese Finesse.

Nove di queste aziende, localizzate in Lombardia (tre in provincia di Cremona), hanno potuto beneficiare del voucher collettivo di 1.200 € di Regione Lombardia e Unioncamere. Le altre due, con sede in Piemonte (Finesse) e in Veneto (Discos), hanno voluto prendere parte al gruppo del Polo anche senza voucher per usufruire dei servizi offerti e per la maggior visibilità che l’aggregazione targata Cremona sa garantire in ogni evento internazionale.

Anche quest’anno si è percepita una forte tendenza al “green”e al naturale sia per quanto riguarda le materie prima, il prodotto e il packaging primario e secondario.

Al salone ha partecipato anche Lumson, una delle aziende che fanno parte del Polo della Cosmesi e che da anni è protagonista nel settore del packaging primario. Anche Bkolormakeup ha voluto essere presente sia a Beyond Beauty sia al quasi contemporaneo salone di Make Up in New York (dove ricordiamo che partecipano anche Ancorotti Cosmetics, Itit e GPiccos).

Il Polo della Cosmesi ha incontrato Karim Essemiani di Bretagne Internationale. L’incontro è stato molto interessante e ha delineato nuove prospettive per il Polo della Cosmesi, ormai sempre più coinvolto in partnership e collaborazioni internazionali. Karim Essemiani ha mostrato grande interesse per il modello del Polo della Cosmesi. Anche l’agenzia francese, come Reindustria, aiuta le imprese nell’internazionalizzazione e, allo stesso tempo, offre supporto ad aziende non francesi che vogliono investire in Bretagna. E’ modello interessante anche nell’ottica di attirare investitori nel nostro territorio provinciale.

Il Polo ha avuto modo di incontrare anche Sang Jing Min Chairman della fiera Beauty Expo di Shanghai fortemente interessato a conoscere la realtà del Polo della Cosmesi, già percepito come guest star anche nella fiorente economia orientale. E sempre l’Asia darà ospitalità al gruppo nell’ultimo appuntamento dell’anno, con la fiera Cosmoprof Asia che anche quest’anno avrà luogo nella splendida cornice della baia di Hong Kong.

L’aumento di interesse e il numero sempre più consistente di aziende del Polo che desiderano prendere parte all’evento sono indice di dove stia tirando il vento e fa comprendere che mai come in questo periodo la presenza in alcuni mercati è fondamentale per un business vincente.

Ma lo sguardo è già rivolto anche al 2013, con la fiera di Bologna che anche quest’anno prevede un nuovo record per il Polo della Cosmesi: più di 500 mq di spazio espositivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti