Cronaca
Commenta

Consegnato il materiale per i terremotati,
la Cri porta a Modena
oltre 10mila pannolini

Consegnati alla Croce Rossa di Modena, i  pacchi di materiale raccolto a Crema dalla Cri locale a favore delle popolazioni colpite dal terremoto in Emilia Romagna.  Il lavoro di raccolta era partito subito dopo l’episodio traumatico del terremoto con la richiesta di aiuto ai cremaschi La popolazione cremasca si è dimostrata generosa e attenta alle esigenze dei vicini emiliani e fin da subito sono stati raccolti i materiali di prima necessità di tipo igienico-sanitario in particolare per i bambini e per le donne.

Al magazzino di Modena  i cinque volonari Rachele, Olga, Anna, Mattia e Giuseppe sono stati accolti da  Fabio, volontario Cri  e hanno scaricato più di 10000 pannolini per bambini, detergenti e saponi, spazzolini e dentifrici, assorbenti per donne, latte in polvere ed altro materiale che sarà destinato alle popolazioni che ancora vivono nei campi gestiti dalla Croce Rossa.

«Abbiamo consegnato  – spiega Rachele Donati De Conti, commissario della Cri cremasca –  l’aiuto concreto della gente di Crema in un magazzino che ancora oggi continua ad essere punto di riferimento e di continuo smistamento di materiali di vario genere, da qui tutto viene poi trasferito al magazzino centrale, per poi essere distribuito alla popolazione secondo le necessità. La stessa sede del Comitato Provinciale di Modena è stata trasferita su un camper in cortile, perché i locali non sono più agibili; dovrebbero partire a breve i lavori di ristrutturazione».

La spedizione che ha visto partire due mezzi Cri carichi di scatoloni, è stata resa possibile anche dal lavoro attento delle signore del Comitato Femminile della Croce Rossa di Crema che hanno catalogato, contato e inscatolato tutto il materiale raccolto, dalla ditta DGM di Offanengo e alla Farmacia Bertolini di Piazza Garibaldi che hanno partecipato attivamente alla raccolta con un’offerta significativa di materiale.

«Con soddisfazione possiamo dire che lo sforzo che la Croce Rossa, insieme ai cittadini cremaschi, ha fatto per alleviare le difficoltà dei vulnerabili ha avuto anche oggi un esito concreto e tangibile.  Anche Crema ha messo il suo tassello nel grande mosaico degli aiuti umanitari a favore delle popolazioni emiliane. E siamo pronti a continuare con una nuova sfida», conclude Donaiti De Conti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti