Cronaca
Commenta19

Prende a testate
un agente, egiziano
patteggia sei mesi

E’ stato arrestato per i reati di resistenza, violenza privata e lesioni, un egiziano di 28 anni accusato di aver preso a testate un agente della polizia stradale davanti al commissariato. Poco prima dei fatti l’egiziano, che era alla guida di un’auto sulla quale viaggiavano altri due stranieri, era stato ripreso dal poliziotto, che in macchina si stava recando a prendere servizio, per aver effettuato una manovra pericolosa. A quel punto il 28enne ha seguito l’agente fino al distaccamento della stradale, dopodiché è sceso insieme agli altri due passeggeri ed ha aggredito il poliziotto, prendendolo a testate. L’uomo è stato soccorso dai colleghi e accompagnato in ospedale, dove i medici gli hanno diagnosticato una settimana di prognosi. Gli aggressori sono stati  accompagnati negli uffici ed identificati. Alla fine i due stranieri sono stati rilasciati, mentre il 28enne è finito in manette. Il giovane, processato per direttissima in tribunale, ha patteggiato sei mesi di reclusione con la sospensione condizionale. Dopo l’udienza è stato rimesso in libertà.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti