2 Commenti

Bus navetta per Lodi,
sono i pendolari a chiederlo:
ora tocca a Adda Trasporti e Provincia

Un bus navetta per la stazione di Lodi. A chiederlo a gran voce non sono più solo il consigliere regionale Agostino Alloni e i sindaci dell’asta che conduce a Lodi, ma anche i pendolari che ogni mattina sono costretti a prendere il bus per raggiungere Milano per lavoro, scegliendo il tracciato della Paullese o la via dell’autostrada da Lodi. E lo chiedono attraverso un sondaggio portato a termine dell’amministrazione comunale di Bagnolo Cremasco. Un sondaggio che ha rivelato che il 99% dei pendolari che hanno risposto alle domande poste vorrebbero un bus navetta per la stazione di Lodi.

Il questionario che era reperibile sia sul sito del comune che negli uffici comunali e presso le pensiline di Adda Trasporti è stato portato a termine da 93 persone residenti nei comuni di Bagnolo Cremasco, Dovera, Postino, Monte Cremasco e Vaiano Cremasco. La maggior parte delle persone coinvolte, il 78% si reca a Milano ogni giorno per lavoro, mentre il restante 22% per studio. Tutti raggiungono il capoluogo lombardo usando il bus e poi l’Atm o le ferrovie e lo stesso fa per ritornare nel Cremasco nei cinque (l’82%) o nei sei ( 11%) giorni lavorativi. Solo il 7% si reca meno di cinque giorni settimanali. E praticamente tutti chiedono che nelle fasce orarie tra le 6,30 e le 7,30, e tra le 17,30 e le 18,30 vengano istituite almeno tre bus navetta per fascia.

Un risultato che il sindaco di Bagnolo Cremasco. Doriano Aiolfi ritiene degno di essere preso in considerazione da Adda Trasporti e dalla Provincia di Cremona. Tanto che con il consigliere regionale Agostino Alloni, ha consegnato i risultati all’assessore Giovanni Leoni, e al direttore di Adda Trasporti, Corrado Bianchessi. «Ora considerato i risultati credo che la Provincia e Adda Trasporti debbano tenere in conto i risultati, e approfondire la fattibilità. Ci sono – spiega – alcuni problemi pratici che entrambi si sono impegnati per risolvere: a partire dalla mancanza di uno stallo di soste per Adda Trasporti di fronte alla stazione di Lodi. Bianchessi si è impegnato a sentire il comune di Lodi per risolvere questo problema, mentre l’assessore Leoni a fornire i dati agli uffici provinciali per iniziare a valutare la possibilità di sperimentare il servizio».

Sulla direttiva passano otto autobus in due ore: uno ogni 15 minuti, diretti a Milano. Qualcuno potrebbe essere dirottato sulla stazione di Lodi. «Il bus andrebbe in un posto di interscambio gomma-ferro ed è inutile dire che i tempi di percorrenza diminuirebbero, e che ci sarebbero delle conseguenze positive anche su ambiente e inquinamento». Certo la Paullese è in fase di ampliamento ma i tempi non sono certi e i tempo di percorrenza seppur diminuiti sono comunque alti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti