Commenta

Nuove Province e servizi,
quattro territori a confronto:
Crema, Cremona, Lodi e Treviglio

Nuove Province e gestione dei servizi. Questo il tema che sarà affrontato tra qualche ora, allo spazio dibattiti della Festa del Partito Democratico a Ombrianello dai primi cittadini di Crema, Cremona, Lodi e Treviglio. A discutere del futuro del territorio della Provincia di Cremona che vorrebbe aggregarsi a quella di Lodi, il sindaco di Crema, Stefania Bonaldi che farà gli onori di casa ospitando quello di Cremona, Oreste Perri, quello di Lodi, Lorenzo Guerini e quello di Treviglio, Giuseppe Pezzoni.

L’invito a quest’ultimo non è casuale: il sindaco Bonaldi non ha nascosto l’idea di creare una Provincia allargata anche alla bassa bergamasca, includendo nel progetto di aggregazione anche il Trevigliese. Così come non ha nascosto di non condividere a pieno l’idea della Provincia del Po, che coinvolgerebbe anche Mantova nel progetto.

I destini di Crema e Treviglio si sono già incontrati ultimamente quando la nostra città aveva teso la mano ai bergamaschi per cercare di salvare il tribunale includendo la sede distaccata di Treviglio. Idea che era stata condivisa dalla commissione Giustizia della Camera, ma non da quella del Senato e dal Consiglio dei Ministri. Non è da escludere che anche il tema del tribunale verrà affrontato anche in vista dell’accorpamento con Cremona e del disegno della nuova aggregazione provinciale che sembra prendere piede.

Appuntamento stasera alle 21 a Ombrianello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti