Cronaca
Commenta15

Al lavoro per il Piedibus,
si partirà da Ombriano:
già iniziati gli incontri

Nella foto, di repertorio, il Piedibus di Romanengo

Al lavoro per il Piedibus. Era una promessa fatta in campagna elettorale e l’amministrazione guidata dal sindaco Stefania Bonaldi sta lavorando per mantenerla. Era stato il capogruppo di Servire il cittadino, Antonio Agazzi a chiedere spiegazioni visto l’avvicinarsi dell’apertura dell’anno scolastico e il silenzio sul progetto proposto e promesso dal primo cittadino durante la campagna elettorale della scorsa primavera.

«Ringrazio – esordisce Stefania Bonaldi – Antonio Agazzi che ci ricorda il nostro programma. Comunque ci stiamo lavorando. Se ne stanno occupando nello specifico l’assessore Angela Beretta e l’assessore Giorgio Schiavini, hanno già incontrato il dirigente scolastico Pietro Bacecchi per arrivare ad un progetto».

Inizialmente, come spiega il sindaco, sarà un progetto pilota che partirà da Ombriano per poi, se funziona poi sarà “esportato” anche in altre scuole della città.

La questione più difficile sarà quella del reperimento di volontari: «L’intenzione è quella di appoggiarsi ai nonni vigili, e di cercare altri volontari disposti a mettersi a disposizione per far funzionare il Piedibus».

In effetti anche altri comuni che erano partiti alla grande con il Piedibus, dopo qualche tempo hanno dovuto rinunciare per via della mancanza del numero di volontari sufficienti a garantire la sicurezza dei piccoli studenti disposti a raggiungere la scuola a piedi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti