Cronaca
Commenta1

Incendio di Grosseto,
una famiglia cremasca tra le fiamme:
«Abbiamo avuto paura, ci hanno evacuato»

Inferno di Grosseto, anche dei cremaschi evacuati durante la tragica giornata di sabato che in Toscana ha visto impegnati i vigili del fuoco per oltre 24 ore per spegnere il vasto incendio scoppiato per mano di piromadi, uno dei quali già fermato dai carabinieri. Tre inneschi che hanno mandato in fumo oltre settanta ettari di pineta per un danno di circa un milione e 200 mila euro secondo le stime di Legambiente. Tanta la paura e il fuggi fuggi dai campeggi di Marina di Grosseto, lambiti dalle fiamme, appiccate a ridosso, racconta chi ha vissuto la terribile esperienza, di una pompa di benzina. Tra questi anche una  famiglia cremasca, di Sergnano, che è stata costretta a trascorrere tutta la giornata in spiaggia, con i Canadair che volavano sopra la testa e le fiamme al confine del campeggio dove stavano trascorrendo le vacanze. A raccontare l’esperienza Stefania Carpani in vacanza con il compagno e i due figli e tra i circa mille turisti evacuati.

«Eravamo nel campeggio, ma appena ci siamo accorti delle fiamme siamo fuggiti in spiaggi, molto prima che iniziasse la vera e propria evacuazione del campeggio Cielo Verde dove stiamo alloggiando. Ci era stato detto che la spiaggia era il luogo più sicuro e allora con i bambini e le coppie di amici che erano con noi ci siamo subito diretti verso il mare».

E una volta in spiaggia vi è stato comunicato di non rientrare al campeggio?

«Sì, noi appena abbiamo visto i bagliori dell’incendio e il fumo siamo andati in spiaggia di nostra spontanea volontà perché avevamo paura di restare lì in pineta. Erano circa le 14,30. Dopo poco sono iniziati ad arrivare gli elicotteri e i Canadair. Verso le 18,30 hanno completamente evacuato il campeggio, hanno fatto uscire anche le persone che erano ancora lì e in quel momento è scoppiato un po’ di panico»

Fino a quando siete rimasti in spiaggia?

«Verso le 21 ci han detto che era possibile tornare in campeggio, perchè il pericolo era passato, anche se non abbiamo dormito. Durante la notte si vedevano ancora le fiamme. L’incendio è stato spendo definitivamente lunedì intorno alle 14».

Avete avuto paura?

«Un po’ sì, ance se con l’altoparlante avevano annunciato di non preoccuparsi perchè l’incendio era sotto controllo, c’erano i vigili del fuoco e un canale che lo divideva dal campeggio. Però fino alle 2 nessuno ha dormito, tutte le persone erano in giro perchè avevano paura. Per fortuna i bambini dormivano. Poi quando non abbiamo più visto le fiamme ci siamo tranquillizzati».

Una brutta esperienza che per fortuna si è conclusa solo con tanta paura. Ora i cremaschi possono continuare le loro ferie tranquillamente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti