Cronaca
Commenta

Castelleone e San Luigi,
sfida in terra d’Africa:
in campo i bambini dello Zambia

E’ finito sul 2 a 2 il match San Luigi-Castelleone giocato sul campo della missione di Mpanghwe. Provincia di Chipata, Zambia. A sfidarsi, con indosso le maglie e ai piedi i palloni in cuoio offerti dalle società di calcio di Crema e Castelleone, appunto, i ragazzini dei villaggi circostanti. Mentre le amiche, nel “campo” a fianco, giocavano a pallavolo con i palloni del Crema Volley. E’ stata una domenica, quella del 14 luglio, un po’ diversa dalle solite, per i giovani di Mphangwe. Divertentissima anche per i volontari di Madzi Ali Moyoche, arrivati qui il 30 giugno, ospiti dei padri monfortani, il cremasco Francesco Valdameri e Francesco Perico, per conto della loro associazione che promuove lacostruzione di pozzi in Zambia, si sono ritrovati a fare da arbitri e cronisti sportivi.

Tutto nasce dal torneo di calcio organizzato da Madzi Ali Moyo e dalla polisportiva San Luigi il 1 e 2 giugno. «Ci piaceva l’idea che i nostri atleti, soprattutto i bambini, che hanno contribuito alla nascita della nostra società, contribuiscano ora alla felicità di altri bambini» spiega il presidente-allenatore del San Luigi Mauro Granata.

«E’ una questione di consapevolezza: sai che ogni tua azione positiva, seppur sembri piccola, in realtà migliora il mondo perché si somma a tante altre piccole azioni positive. Ecco, invece di spiegare a parole, rischiando di perdere tempo e attenzione, noi abbiamo organizzato la festa, raccolto e inviato questo materiale. Poi uno vede la foto del bimbo sorridente col pallone e la maglia e capisce che cosa ha fatto».

Anche il Castelleone decide di sostenere l’iniziativa, donando magliette,divise, medaglie e palloni ai soci Madzi: «Per una società come la nostra da sempre attenta alla crescita dei giovani vedere le foto dei bambini che si divertono con i nostri palloni, vestiti con le nostre divise, riempie il cuore di gioia, – commenta il presidente Paride Brindisi, – è bello poter regalare momenti di felicità a persone che vivono in condizioni meno fortunate delle nostre».

Ed ecco il risultato: una domenica di gioco, in mezzo alla savana dello Zambia. Con un 2 a 2 a dir poco dubbio (alla fine si è perso il conto dei goal ma la parità ha fatto tutti contenti), due inaspettate invasioni di campo (prima due buoi litigiosi, poi un carretto che ha attraversato l’area) e un sacco di sorrisi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti