Cronaca
Commenta8

Pala Bertoni inagibile,
preoccupazioni della Reima:
«E’ necessario allenarsi dove si gioca»

Pala Bertoni in ristrutturazione, squadre costrette ad “migrare”. A sollevare il problema o più che altro ad essere un po’ preoccupato è la Reima che al pari della Crema Volley, squadra femminile di A1 per la quale si sono resi necessari i lavori, dovrà allenarsi in strutture differenti da quella dove il 14 ottobre prossimo inizierà a giocare il campionato. Infatti, la Reima dal 27 agosti iniziare la preparazione nell’impianto di Soncino, e in altri impianti tra cui la palestra Toffetti in attesa che il Bertoni sia pronto.  «Si spera – dicono alla Reima – entro il prossimo 14 ottobre».

PALA BERTONI INAGIBILE, PREOCCUPAZIONI DELLA REIMA

Preoccupato per questa situazione il tecnico Valerio Verderio: «Come tutti sanno, – sottolinea –  nel volley è fondamentale allenarsi sul campo di gioco dove si disputano le gare ufficiali, perché si conoscono i punti di riferimento, soprattutto in battuta ed in palleggio. Mi auguro che la Bertoni sia presto agibile, altrimenti avremo certamente maggiori difficoltà e sarà come giocare sempre fuori casa. Speriamo che i lavori finiscano in tempo utile e ci consentano di allenarci almeno un paio di settimane prima dell’inizio del campionato alla Bertoni».

STRUTTURA PRONTA ENTRO IL 29 SETTEMBRE

Scettico su questa opportunità il consigliere delegato allo Sport, Walter Della Frera, che però ha richiesto formale rassicurazione alla Crema Volley e all’architetto Aschedamini responsabili dei lavori perché siano ultimati prima dell’inizio dei campionati. «Ho appena chiesto all’architetto Aschedamini e alla Crema Volley un cronoprogramma che mi sarà consegnato entro il 20 di agosto. A voce loro mi hanno assicurato che i lavori saranno terminati entro il 29 di settembre per permettere alle squadre di iniziare il campionato al Pala Bertoni, anche se dubito che la Reima riuscirà ad allenarsi lì prima, visto che come spesso capita, può essere che i lavori si prolunghino di qualche giorno. Ora – spiega Della Frera – sono in attesa che mi forniscano un cronoprogramma scritto con la garanzia che i lavori saranno terminati prima dell’inizio delle gare».

Per ora sia la Reima che la Crema Volley si alleneranno a Soncino, la squadra femminile al pomeriggio e quella maschile dopo le 20. Per una giornata la settimana saranno invece alla palestra Toffetti, mentre il comune sta ancora cercando strutture per un altro giorno della settimana. «Ci stiamo muovendo per garantire strutture per tutti i giorni di allenamento: stiamo contattando i vari palazzetti per capire se c’è posto e ci stiamo confrontando con le squadre visto che la Reima preferisce non andare ad allenarsi a Treviglio. Spero che tutto sia risolto nel breve e che i lavori termino in tempo», commenta Della Frera.

PER IL COMUNE UNA SPESA DI 100MILA EURO

Per quanto riguarda i costi della sistemazione e messa a norma della struttura sulle casse del comune di Crema graveranno 100mila euro che saranno diluiti in cinque anni. «Al comune di Crema l’operazione costerà 100mila euro più iva diluiti in cinque anni: in pratica l’affitto che la Crema Volley avrebbe dovuto versare e che non verserà». Il costo stimato dell’intervento è di 600mila euro e sarà a carico della società. «Se per caso i costi dovessero aumentare il problema sarà della società, quello stabilito è il massimo che il comune può permettersi di investire», conclude Della Frera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti