Cronaca
Commenta

Scomparsi otto quadri d’autore
continuano le indagini dei carabinieri
nel mirino i possessori delle chiavi

I Carabinieri sono alla ricerca di otto quadri d’autore, scomparsi da una villa gentilizia. Il presunto furto risale allo scorso maggio, quando l’erede di un noto artista cremasco aveva denunciato la mancanza dei dipinti per un valore che oscilla tra i 60 e 70 mila euro, il tutto non coperto da assicurazione. I carabinieri hanno quindi chiesto l’autorizzazione a controllare le abitazioni di tutti gli eredi che fossero in possesso delle chiavi per accedere all’appartamento del collezionista, perquisizione conclusa senza risultati. Sulla base delle informazioni disponibili è stato aggiornato l’archivio delle opere da ricercare. Da anni la malavita utilizza le opere d’arte come investimenti per transazioni illecite internazionali: è probabile che i quadri sottratti siano stati immessi nel circuito clandestino, in questo caso le ricerche sarebbero meno efficaci, ma il sistema di controllo per la tutela del patrimonio culturale attivato dai carabinieri lascia un margine di speranza per il recupero. A questo proposito infatti le forze dell’ordine a livello internazionale avranno il compito di inviare al centro di analisi dei Carabinieri di Roma le immagini delle opere recuperate, per poterne stabilire l’attribuzione attraverso l’archivio elettronico.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti