Un commento

I tifosi e la Pergolettese
La Curva Sud pronta al sostegno
Popolo Cannibale: “Non ci rappresenta”

La squadra si sta costruendo, la preparazione non è iniziata ed i calendari non sono stati diramati, eppure già la neonata US Pergolettese, fa discutere la tifoseria gialloblù, infatti se da una parte, gli Ultras della Curva Sud, attraverso un comunicato, pur non nascondendo qualche dubbio, si dicono pronti a sostenere la nuova realtà calcistica in serie D, i tifosi che si riconoscono nel Comitato Popolo Cannibale sono molto critici.

IL COMUNICATO DELLA CURVA SUD

“La tifoseria cannibale accoglie con soddisfazione la rinascita dell’US Pergolettese. Ringraziando chi si è prodigato per tenere in vita una passione che ci è stata tolta con l’inganno e la truffa, senza che nessuno, tranne noi, reagisse a dovere, ci preme comunque sottolineare quanto questa operazione, evolutasi in così breve tempo, ci abbia colto di sorpresa e lasciato in noi qualche dubbio, soprattutto sul connubio tra due realtà fino ad oggi antitetiche e contrapposte: Crema e Pizzighettone.
La serie D, alla luce dei fatti, non è una sconfitta definitiva per una città che spesso ha dimostrato indifferenza e diffidenza verso il calcio professionistico, ma è comunque un declassamento.
Siamo però pronti, con l’impegno immutato che ci hanno contraddistinto in questi mesi di sofferenza e con tifo caldo e grintoso, a sostenere questa nuova realtà, se nel tempo verranno alla luce e prenderanno corpo progetti seri, continuativi, gestiti da persone serie e coinvolte con sempre maggiore passione.
Auspichiamo altresì che finalmente il Pergo sia rispettato e onorato in tutta la provincia come si conviene ad una squadra non di alto rango, ma di alti valori sportivi che fanno dell’attaccamento alla maglia e dell’onore le basi peculiari della nostra esistenza e la molla dei nostri successi più esaltanti, così come voleva il nostro padre fondatore Aldo Bertolotti.
Ai nuovi dirigenti, che sappiamo essere persone di navigata capacità ed esperienza nel calcio dilettantistico e professionistico, nel quale confidiamo di accedervi ancora nel breve tempo, il nostro augurio di buon lavoro.
Ai tifosi tutti diciamo: rialziamoci e camminiamo insieme, nello spirito cannibale, per tornare grandi, per tornare in paradiso.
La Curva Sud
Diffidiamo da qualsiasi comunicato scritto da altre persone che riportano diciture firmate come “come tifoseria del Pergo” o “tutti i tifosi del Pergo”.
L’unico organo ufficiale della Curva Sud Pergocrema siamo solo noi”.

IL COMITATO POPOLO CANNIBALE

Di diverso avviso il “Popolo Cannibale” che nelle scorse settimane aveva avviato il progetto di azionariato popolare e secondo il quale, il Pergocrema è ancora nelle mani del curatore fallimentare, ed in coerenza con quanto da sempre affermato, “il progetto Pergolettese, anche se portato avanti da persone serie e capaci, non ci rappresenta e, conseguentemente non ci impegneremo per far parte della nuova realtà, ovvero un Pizzighettone con nuovi colori e nuovo logo”, si legge nel comunicato pubblicato anche sul sito internet del Comitato.
“L’operazione Pergolettese è stata portata avanti da persone competenti e capaci, peccato che però non è il Pergo, ma il Pizzighettone che ha cambiato nome – dice Simone Polloni – in bocca al lupo a loro, ma noi siamo una Onlus e la nostra assemblea a maggioranza ha deliberato che questo non ci rappresenta”.
L’obiettivo del Comitato Popolo Cannibale è quello di rilevare il marchio dell’Us Pergocrema 1932: “Con le nostre forze l’obiettivo è quello, per poi iniziare una rifondazione, anche se è ovvio che tutto dipende da quanti Cannibali la vedono come noi”, concludono dal Comitato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Franz

    No vi preghiamo Popolo Cann