Commenta

Il progetto “Terre in moto” prende forma
giochi, musica, cultura e gastronomia
per aiutare i terremotati di Concordia

“Terre in moto” prende forma grazie alla collaborazione di tutta la città. Il progetto solidale si terrà domenica 22 luglio dalle 10 alle 24 presso i chiostri del Sant’Agostino; si tratta della prima di una serie di proposte promosse dall’Amministrazione cremasca per aiutare la ripresa di Concordia sul Secchia, Comune modenese colpito dal terremoto.

TUTTI PER CONCORDIA

“Terre in moto” è un evento trasversale, che ha raccolto consenso e collaborazione da parte di tutte le realtà sociali e politiche cremasche: tra loro anche il Movimento 5 Stelle, che ha proposto di aprire un codice IBAN per raccogliere le donazioni da parte dei cittadini. Nonostante i tempi stretti, l’evento vanta la collaborazione di tantissime realtà cremasche musicali, culturali, commerciali, gastronomiche, che si occuperanno sia di animare la giornata che di organizzare bancarelle e stand. Tra gli espositori sono previsti anche quattro aziende di Concordia che avranno la possibilità di vendere i propri prodotti tipici, mentre i partecipanti cremaschi devolveranno il ricavato della giornata alla popolazione del Comune terremotato. Non mancherà un pizzico di storia locale grazie alla Società Storica Cremasca, che illustrerà ai visitatori il prezioso patrimonio cremasco.

MOMENTI DI GIOCO

La manifestazione di beneficenza sarà l’occasione di rispolverare sia i giochi di un tempo che manifestazioni come Dadi.com: grazie alla collaborazione di laboratori come Il Cristallo dell’Aleph verrà proposta per tutta la giornata un’ampia gamma d’intrattenimenti ludici tra cui giochi da tavolo, war games, costruzioni con i Lego, robot telecomandati, scacchi, fino ad un suggestivo e divertente “murder game”, gioco di ruolo dove i partecipanti dovranno scoprire l’assassino sulla scena del crimine. In parallelo verrà allestito un mercatino di giochi usati cui tutti i cittadini possono contribuire con donazioni di giocattoli che poi verranno rivenduti per ricavare fondi da destinare al Comune modenese.

MUSICA, ARTE E SOLIDARIETA’

La ricca partecipazione di band cremasche assicura un intrattenimento musicale non stop a partire dalle 19 alle 24 di domenica. Anche l’aspetto artistico è stato curato dai giovani cremaschi come Simone Mizzotti, che arricchirà l’evento con videoproiezioni di foto scattate a Concordia, mentre i ragazzi di CremaCrea hanno pensato ad un logo per presentare l’evento. Tra gli artisti sarà presente anche il modenese Ruggero Bertarello, che avrà la possibilità di esporre le proprie opere e creare nuove sinergie con le realtà cremasche.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti