Politica
Commenta10

Primo “pit stop” della maggioranza
70 tra assessori, consiglieri e sostenitori
riuniti per trovare risposte alle emergenze

Un “pit stop della maggioranza”, così il sindaco Stefania Bonaldi ha definito l’incontro che oltre a giunta e consiglieri ha riunito referenti e membri di partiti e liste civiche; una settantina di persone tra le duecento scese in campo in campagna elettorale che affiancheranno l’Amministrazione nei prossimi progetti di governo pensati per la città.

PUNTARE SULLA PARTECIPAZIONE

“Stiamo lavorando molto e bene – afferma il presidente del Consiglio comunale Matteo Piloni – La grande partecipazione ottenuta con questo primo incontro testimonia la buona volontà degli assessori e di tutti i sostenitori che si impegnano nei progetti proposti, sia a breve che a lungo termine”. Il presidente del Consiglio comunale ribadisce la soddisfazione dell’amministrazione per questi primi 60 giorni di lavoro, che nonostante gli inizi burrascosi sul piano politico “Continuano a generare coinvolgimento tra i cittadini e le varie liste nate a sostegno del Sindaco”.

BILANCIO CRITICO E PROGETTI DI GIUNTA

La prima parte dell’incontro è stata interamente dedicata all’analisi della situazione di bilancio, seguita dall’elenco delle principali emergenze economiche e sociali riscontrate in città; un discorso ampio e complesso che ha toccato tutti gli ambiti di riferimento dei vari assessori, cui andrà il compito di stilare un programma dettagliato per rispondere a tutte le necessità emerse.

Il capitolo bilancio verrà approfondito dall’assessore Morena Saltini, che già stamattina ha previsto una spending review comunale per tagliare le spese e riorganizzare la macchina comunale in vista dei prossimi pensionamenti, cui si aggiungeranno nuove misure contro l’evasione fiscale. L’Assessore Angela Maria Beretta dovrà occuparsi in primis della questione casa,  intessendo fitte collaborazioni con Diocesi, Caritas e altre associazioni che possano offrire aiuto e sostegno alle famiglie, per le quali verranno ripensati i servizi offerti da scuole e asili nido comunali. Lavoro difficile anche per l’assessore ai lavori pubblici Fabio Bergamaschi e Paola Vailati, il primo alle prese con la ricerca di fondi per gestire le prossime emergenze urbane, la seconda impegnata a creare le condizioni per creare una cultura aperta e accessibile a tutte le associazioni e i privati che vogliano mettersi in gioco.

PROSSIMI PROGETTI

A settembre Stefania Bonaldi tornerà nei quartieri, stavolta in veste di sindaco e accompagnata dalla Giunta, per passare alla fase due del programma lanciato durante la campagna elettorale: “Dopo i sopralluoghi fatti negli scorsi mesi è ora di raccogliere proposte, istanze ma soprattutto attuare soluzioni” commenta Piloni. La scuola di Ombriano sarà tra i primi progetti che prenderanno corpo con la fine dell’estate, quando si terrà anche il primo “bilancio partecipato”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti