3 Commenti

Tortellata, arrivano i volontari
ora mancano i grafici
per la pubblicità

Una passata edizione della Tortellata (foto Giulio Giordano)

Tortellata, arrivano i volontari. Non è caduto nel vuoto l’appello lanciato dal sindaco Stefania Bonaldi dalla sua pagina di Facebook alla città per salvare la storica kermesse ferragostana che quest’anno rischia di non essere organizzata a causa delle condizioni di salute di quattro storici cuochi.

Dopo lo stop annunciato alla manifestazione che ogni anno attira in città migliaia di persone, annunciato da Francesco Bozzi, organizzatore e presidente del gruppo Olimpia che da anni permette alla Tortellata di esistere il sindaco si è mobilitato e così sono iniziati ad arrivare i primi volontari.

E grazie all’appello del sindaco già due volontari con esperienza di cucina: Mario e Davide si sono fatti avanti per dare una mano. Ora servono ancora qualche disponibilità e i grafici per i manifesti. E così il sindaco Bonaldi ha rilanciato un altro appello: «Dopo l’incontro con l’organizzatore della Tortellata Cremasca il signor Franceso Bozzi vi confermo che servono volontari con dimestichezza in cucina, mentre per il servizio ai tavoli e la logistica sono a posto. In cucina dopo l’appello della scorsa settimana abbiamo già raccolto due disponibilità a tempo pieno, Mario e Davide. Un’altra necessità è quella di una persona con qualche esperienza di grafica che aiuti il gruppo nei prossimi giorni a elaborare il materiale pubblicitario e divulgativo dell’evento (pieghevoli e manifesti)». Un segno evidente che con ogni probabilità anche quest’anno la Tortellata si farà.

«Aiuti cuoco e creativi cercansi fatevi avanti», incita il primo cittadino di Crema.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Bepi

    Il gruppo Olimpia ha veramente “spaccato”!!!
    Prima la Breaking News di non fare la tortellata, poi la ricerca di volontari (supportata dal sindaco).
    Ora grafici e servizi vari…

    GRANDI, poca spesa, molta resa!!!

    Spero altri volontari aderiscano al gruppo e possano dare continuità per gli eventi futuri.
    Magari anche rivedendo la generale gestione e paternità dell’evento (pensare ad un coinvolgimento ufficiale del comune?!?!)

    Ultima cosa:
    “…la logistica sono a posto:! su questo mi sento di dissentire.
    I tavoli non vengono fatti “girare”, ma chi si siede (spesso alle 19.00) li tiene occupati fino alle 23.00 e oltre!
    Il numero di piatti, e di incasso, è così limitato dalla risorsa scarsa: il tavolo e la sedia!
    Prevedere, come da migliore oktoberfest, un avvicendamento dei tavoli, magari con un cambio alle 21:00, oppure un servizio che sollecita a lasciare liberi i tavoli qualora non si consumino più i piatti (e non vale prendere una coca-cola ogni 30 minuti!)

    La logistica è una cosa seria…

  • Franz

    ma quell’esercito di candidati a supporto della Bonaldi alle elezioni dov’e’ finito?

    • Marco V

      Stia tranquillo Franz che molto presto lo scoprirà. Anche se bisogna sempre non esagerare con lo sfruttare le competenze altrui gratis: per quest’anno, la mia sensazione è che si sta tappando un buco, quindi spero – ma ne sono certo – che si troveranno grafici che possano realizzare in poco tempo una pubblicità dignitosa della manifestazione. Io stesso ne conosco almeno tre che si sono impegnati nella campagna elettorale per la Bonaldi e tutto sommato un piccolo ulteriore sforzo potrebbero farlo (anche se naturalmente spetta a loro e nessuno può obbligarli o giudicarli per questo). Non dimentichiamo però che la manifestazione ha un budget, ci sono sponsor, e ci sono organizzatori che la fanno da 32 anni. Resto convinto che per il futuro bisogna cautelarsi e fare in modo che alla eventuale stanchezza degli organizzatori storici subentri la volontà politica (in senso lato, in senso di comunità di interessi) di salvaguardarla e farla propria.