Politica
Commenta

I sindaci di Padania Acque dicono sì
alla società unica dell’acqua
presto il tavolo idrico esteso al territorio

La maggioranza dei sindaci di Padania Acque ha detto sì alla costruzione di una società unica dell’acqua. Il prossimo passo sarà la costituzione un tavolo idrico con i primi cittadini di Cremona, Crema, Casalmaggiore e altri comuni minori. Un voto che riconferma l’obiettivo di gestire il ciclo idrico locale attraverso una sola società basandosi su un piano industriale serio e condiviso che garantisca ai sindaci una gestione del servizio efficiente e di qualità a tariffe moderate. Questi gli elementi finora mancanti, su cui il Pd ha insistito affinché venisse rivista la bozza del piano industriale già presentata tra 2004 e 2005, un punto di partenza che potrebbe rendere più semplice la discussione delle ultime problematiche. “Di certo non intendiamo abbassare la guardia, così come non intendono abbassarla i sindaci che, anche ieri sera, hanno chiesto le opportune garanzie con responsabilità e buon senso – si legge dal comunicato diffuso dalla Segreteria provinciale del Pd – Garanzie che, ora, non possono essere disattese”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti