Commenta

Tanto pubblico per “Grease”:
la sfilata di fine anno del Marazzi
Orini: “Valorizzare i Professionali”

Grande successo per la sfilata del “Marazzi” ieri sera, in una CremArena dove era impossibile trovare un posto a sedere, vista la partecipazione di pubblico che dalle 21,30, a poco prima di mezzanotte, ha assistito alle performance presentate dai Corsi Moda ed Elettronica dell’Istituto professionale “Marazzi”, oltre ad ammirare le auto e moto d’epoca, in esposizione a lato del palco, grazie alla collaborazione del Moto Club crema e del British Moto Club.

IN PLATEA ANCHE L’EX ASSESSORE ZANIBELLI

Una sfilata, quella che ieri ha tagliato il traguardo della quindicesima edizione, alla quale oltre ad alunni, docenti, famiglie e cittadini cremaschi, hanno preso parte anche l’assessore provinciale all’Istruzione Formazione e Lavoro Paola Orini e l’ex assessore comunale alla Pubblica Istruzione Laura Zanibelli, le quali a fine serata, si sono complimentate con la dirigente scolastica Roberta Mozzi.
“È stata bellissima, complimenti a tutti – ha detto l’assessore orini al prof. Filippo Moglia – ogni anno si aggiunge qualcosa di nuovo, per me è il terzo anno e questa è la conferma che – conclude l’assessore Orini – che gli istituti professionali debbano essere ancora di più valorizzati”.

“GREASE” E NON SOLO

Il tema della sfilata di quest’anno, che ha occupato per mesi nel lavoro preparatorio, le ragazze del corso Moda ed anche i ragazzi del corso Elettronica, guidati dai docenti e da tutti i collaboratori, è stato “Grease” film cult del 1978, punto di partenza per la creatività delle ragazze che hanno reinterpretato gli abiti, portandoli poi in passerella, preceduti dall’arrivo sotto il palco di una vera Buick anni ’50.
Una manifestazione curata nei minimi particolari, dalla scenografia, agli addobbi floreali, dalle luci, alle musiche, ai video, che hanno accompagnato i circa 200 abiti, indossati dalle settanta ragazze che frequentano il corso Moda.
Sono stati 153 gli abiti delle prime 6 uscite consecutive, intervallati dai video di presentazione, opera dell’estro creativo di Massimo Cappelleri, ispirate ai personaggi principali del film (Sandy, Rizzo, Chacha, Nerds,Pink Ladies, Danny).
A seguire, le altre quattro uscite: i 10 abiti “elettronici” con al loro interno dei circuiti elettronici ed emettitori di luce a led, alimentati da batterie, gli 11 abiti “vintage” (anni settanta, ma rivisitati in chiave anni cinquanta), i 10 abiti che le ragazze di quinta porteranno come loro lavoro conclusivo agli Esami di Maturità, infine i 3 abiti da sposa, di Daniela Vadenicharska, diplomata al Marazzi, e ora studentessa dell’Istituto Secoli a Milano, una scuola di alta formazione nel mondo della moda, che dalla sua nascita ha preparato i migliori professionisti del settore.

LANTERNE PER L’EMILIA


Prima della conclusione, circa 60 lanterne luminose, sono state lanciate in aria, con le note di Imagine a fare da sottofondo e le immagini dei luoghi colpiti dal sisma in Emilia Romagna proiettate sul maxischermo, in segno di solidarietà verso chi si trova a vivere giorni difficili e per ricordare le vittime del terremoto.

LA GIOIA DI ROBERTA MOZZI

I prof che hanno presentato la serata, Giampietro Bonizzoni affiancato da Angela Bertolotti, hanno voluto sottolineare come tutto ciò che è stato portato in passerella, sia frutto del lavoro di alunni e docenti dell’Istituto, come anche evidenziato dalla dirigente scolastica reggente, Roberta Mozzi, nel suo breve saluto conclusivo.
La dirigente, nonostante l’emozione ha ringraziato il pubblico presente dicendo: “Tutto è stato pensato, ideato, disegnato, costruito, realizzato e indossato dai nostri ragazzi. Questa è la mia quarta sfilata ed in questa nuova location – ha commentato la dirigente – c’è la possibilità di mostrare a tutti i frutti del lavoro che si fa a scuola”.
Tra i ringraziamenti della preside, c’è spazio per quelli ad alunni e docenti dei corsi Moda ed Elettronica per la collaborazione che si ripete e infine, per coloro che hanno reso possibile la manifestazione, in primis le Istituzioni, dall’assessore provinciale Paola Orini, all’ex collega in comune Laura Zanibelli, definite dalla Mozzi, “due amiche del Marazzi”.

CHI C’È DIETRO LE QUINTE

Infine, prima di dare appuntamento all’edizione 2013 della sfilata del Marazzi, gli applausi per tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione della manifestazione, oltre alle ragazze, sono stati chiamati sul palco per i meritati complimenti, Francesca Pollutri, Sonia Carichino, Maria Lomonaco, Teresa Soldi, Lucia Capobianco, Massimo Cappelleri, Patrizia Esposito.
Ma la coordinatrice del corso Moda e anima della sfilata, Francesca Pollutri ci tiene anche a ringraziare tutti i volontari che hanno dato il loro prezioso contributo per tutta la giornata di sabato, “dai ragazzi dei corsi Meccanica ed Elettronica, agli amici Andrea, Vera, Antonella, Eleonora, Silvana, Giuseppe”.

Ilario Grazioso


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti