Un commento

Consiglio difficile a Castel Gabbiano
la proposta Imu minaccia la maggioranza
e rimanda l’approvazione di bilancio

Nei Consigli Comunali come in Parlamento l’Imu non smette di far discutere. E’ il caso di Castel Gabbiano, che durante la riunione di ieri sera ha visto vacillare la maggioranza: all’ordine del giorno era prevista la discussione dell’imposta municipale sulla seconda casa, che il sindaco avrebbe voluto portare a 0.83% contro lo 0.76% statale. La proposta non è piaciuta alla minoranza che ha espresso sei voti contrari, cui si è aggiunto il consigliere di maggioranza Paganelli portando il risultato a sette contrari e sei favorevoli. La maggioranza va “sotto”, il punto non viene approvato e la discussione di bilancio viene respinta di conseguenza, in attesa di una nuova proposta per la modifica dell’Imu.

POLEMICHE E PREOCCUPAZIONI

Netta la risposta dell’opposizione, che di fronte alle difficoltà della maggioranza su temi economici mette in dubbio le capacità di governo del sindaco Santo Milanesi e ne auspica le dimissioni. Al di là delle polemiche di carattere politico, la mancata maggioranza ha destato qualche preoccupazione sulle sorti economiche del Comune e su quelle delle attività che dipendono dall’approvazione del bilancio; è il caso della BreBeMi, che dopo le polemiche sollevate per questioni di sicurezza e viabilità rischia di saltare definitivamente in assenza di un’approvazione di bilancio.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • aimo

    dilettanti allo sbaraglio… l’unica cosa che si può dire della giunta di castel gabbiano! comuni talmenti piccoli che non hanno più senso di esistere.