I commenti sono chiusi

Nuova sede, nuove tecnologie, tanti disagi
agli sportelli CUP e TAO dell’Ospedale
gli utenti chiedono provvedimenti

Persone esauste, file interminabili e nervi a fior di pelle: che sia per i nuovi orari in vigore o per l’installazione di distributori di numeri touch screen mal funzionanti, gli utenti di CUP e TAO si sono trovati ad affrontare mattinate di fuoco in coda agli sportelli dell’Ospedale Maggiore di Crema.

CUP E TAO, I PRIMI DISAGI

La testimonianza diretta arriva da una cittadina cremasca, che lo scorso lunedì mattina alle 8 si è recata al CUP cremasco per ritirare alcuni referti medici; l’operazione che le ha rubato “solo” un quarto d’ora, ma chi si trovava lì per prenotazioni o prelievi del sangue è stato meno fortunato. “Dopo aver visto una lunga coda alle due nuove erogatrici  ‘touch’ dove avrei dovuto ritirare il mio numero, ho scoperto che tutte le persone davanti a me venivano fatte spostare a lato” racconta la testimone; poco dopo ecco l’amara scoperta: il sistema automatizzato era andato in tilt e l’erogazione dei biglietti numerati è rimasta sospesa fino alle 9.30. Alla grande quantità di persone in attesa si aggiungeva poi una seconda coda sulla sinistra, verso l’area destinata ai prelievi del sangue, dove stanchezza e rabbia stavano avendo la meglio sull’affollata sala d’attesa. Un caso forse, dovuto al cambio di sede, di orari, o agli apparecchi elettronici in tilt che continuano a non convincere l’utenza perché ritenuti poco adatti alle persone anziane, principali fruitori dei servizi sanitari. Le segnalazioni rivolte finora allo sportello del CUP da parte degli utenti sono state dirottate agli uffici Urp del Comune di Crema, una manovra che purtoppo non risolverà i problemi senza un adeguato intervento sull’organizzazione.

I NUOVI ORARI IN VIGORE

L’Azienda Ospedaliera ha già comunicato i nuovi orari di CUP e TAO: da lunedì a venerdì la sala prelievi e l’ambulatorio TAO apriranno alle ore 7, con distribuzione numeri disponibile fino alle 9.30. L’accesso agli esami di laboratorio sarà alle 7.30, mentre per ritiro referti, prenotazioni telefoniche, registrazione di prestazioni eseguite e attività di cassa bisognerà aspettare le ore 8; le prenotazioni dirette per prestazioni ambulatoriali e di laboratorio invece apriranno al pubblico solo alle 9.15. Alle 16.45 verrà interrotta l’erogazione dei numeri dai sistemi elettronici di distribuzione. Il sabato non si effettueranno prelievi, mentre la consegna del materiale biologico sarà dalle 7.30 alle 9.30; le altre attività inizieranno alle 7.15, e la distribuzione dei numeri terminerà alle 12.30.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti