5 Commenti

La maggioranza fa il punto sullo sport
Pala Bertoni: incontro Comune – Cogorno
Obiettivo arrivare ai 1500 posti a sedere

Di questi tempi, le questioni relative allo sport, Bocciodromo, Velodromo, Pala Bertoni, Pergocrema, sono all’ordine del giorno, così si è tenuta martedì, una riunione di maggioranza, nella quale il consigliere delegato per lo sport Walter Della Frera, ha illustrato la situazione a sindaco e consiglieri.
A proposito di Pergo, è attesa proprio per oggi, la pronuncia del Tribunale, sull’istanza di fallimento presentata da alcuni creditori

PALAZZETTO

Incontro ieri tra il comune e la società Crema Volley, alla presenza del sindaco Stefania Bonaldi e del consigliere Della Frera.
Il presidente dell’Icos Claudio Cogorno e l’architetto Aschedamini, hanno presentato gli interventi che sono necessari, per adeguare la struttura ai requisiti richiesti per la partecipazione al campionato di serie A1 di volley femminile.
“Non ci sono interventi strutturali importanti – dice Della Frera – ma si agisce sugli spazi già presenti, per portare la capienza dell’impianto a 1500 posti a sedere e sistemare l’area per la stampa”.
Non si sarebbe parlato per il momento, di costi o di convenzioni, anche perché è prevista per oggi, una riunione con gli appositi organi provinciali dei Vigili del Fuoco, che dovranno dare l’assenso agli interventi programmati, o eventualmente dare altre indicazioni.
Da parte sua, il presidente Claudio Cogorno si è detto fiducioso, parlando di un incontro con l’amministrazione comunale improntato alla collaborazione, e durante il quale, sono state illustrate le soluzioni “buone esteticamente e dal punto di vista della sicurezza”, pensate per portare il Pala Bertoni ad avere la capienza richiesta per la categoria, “1500 spettatori per le manifestazioni sportive e 2000 per gli spettacoli”.
Si attende il via libera dai tecnici dei Vigili del Fuoco, per procedere agli interventi e definire la Convenzione.

VELODROMO

Nessuna novità rispetto a quanto Della Frera aveva già dichiarato negli scorsi giorni, per cui si attende la relazione da parte dei tecnici del Coni.
Quanto alla struttura di via IV Novembre, continuerà a restare chiusa almeno fino a fine mese, visto che fino a quella data, resta nella disponibilità della SAI e non ci sono intenzioni diverse da parte della stessa società.
Poco male, considerato che a fine mese mancano solo due settimane e le attività agonistiche, sia ciclistiche che calcistiche sono ferme, ma restano gli interrogativi sul futuro della struttura sportiva, che dal mese prossimo, torna nella disponibilità del Coni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Gigi

    Chi paghera’ l’ampliamento e il relativo architetto? Per caso C L visto che sappiamo tutti a Crema chi e’ Cogorno!!!! Ma la sinistra non sputava veleno e faceva barricate e manifestazioni contro i cilellini e la loro scuola! Ora vanno a braccetto che coerenza! Ma si Sto arrivando! CL ha un grosso potere economico quindi anche l’estrema sx abbassa la testa!

  • Giulio

    La Caritas distribuisce pacchi di viveri…
    I servizi sociali sono in difficoltà… le famiglie pure.
    Voi vi agitate per 300 posti in più a sedere?
    Son questi secondo voi i problemi dei cittadini?
    Tranquilli, possiamo anche stare in piedi, ogni tanto poi ci vuole visto il tempo che passiamo in ginocchio. Qualche famiglia dopo l’Imu, avvicinerà anche il proprio sedere un pò di più al pavimento.

    Comunque, “W il sottopasso di Via Indipendenza” che permetterà a molti di vivere un pò di più; grazie a chi l’ha voluto.

  • marazzi patrizio

    Beretta non ha completamente torto.

    • FilippoC

      Certo ogni consigliere ha diritto ad essere informato….ma perchè Beretta da assessore ai lavori pubblici non ha saputo risolvere in 5 anni la questione del Palazzetto dello Sport e da quel che ho letto sui giornali ha lasciato che la situazione del Velodromo si deteriorasse?

  • simone beretta

    Chiederò alla mia capogruppo Zanibelli di mettere in piedi un incontro con la Crema Volley ed il loro architetto così da conoscere anche noi la proposta per l’ampliamento del pala Bertoni. E poi un incontro con il CONI per il velodromo. Anche la minoranza ha il diritto di conoscere e non può essere di certo il cosigliere Della Frera a spiegarcelo considerato che l’assessore allo sport è il sindaco di Crema. O lo è per finta?