Ultim'ora
Commenta

Tutto pronto al “Marazzi”
Sabato a CremArena c’è “Grease”
a sfilare le ragazze del Corso Moda

Le lezioni sono finite e nelle scuole ormai circolano solo i docenti, alle prese con scrutini e adempimenti di fine anno, ma al “Marazzi” di Crema non è così, infatti le ragazze del Corso Moda, sono alle prese con gli ultimi ritocchi, agli abiti che saranno i protagonisti della consueta sfilata, per presentare i lavori realizzati nel corso di tutto l’anno scolastico; sfilata che ormai è giunta alla sua quindicesima edizione.

CI SARANNO ANCHE AUTO E MOTO D’EPOCA

L’appuntamento è fissato per le 21,30 di sabato, nella cornice di CremArena, dove lo storico Istituto cittadino, guidato da Roberta Mozzi, proporrà oltre alla consueta sfilata a tema, quest’anno dedicata al mitico “Grease” anche una mostra di auto e moto d’epoca, con la sorpresa rappresentata dalla presenza di una Buick anni ’50.
Diversi gli sponsor che hanno sostenuto l’Istituto nell’organizzazione dell’evento, a partire dai tre parrucchieri che dalle 12 di sabato e per tutto il pomeriggio, fino all’inizio della manifestazione, prepareranno le ragazze.
Ma anche tanti volontari, dalle estetiste, che si occuperanno del trucco, a chi collabora a vario titolo alla parte tecnica della manifestazione, dalle musiche anni cinquanta e sessanta, alla preparazione del palco, senza dimenticare gli addobbi floreali a cura dell’Istituto Agrario “Stanga” di Crema.

LA SFILATA

Sopra, un abito presentato lo scorso anno

Le ragazze che partecipano sono 67, frequentano tutte le classi del Corso Moda, e ciascuna di loro indosserà 3 abiti, per un totale di 10 uscite.
Le prime 6 uscite con 153 abiti, saranno ispirate ai personaggi principali del film cult del 1978 “Grease” (Sandy, Rizzo, Chacha, Nerds,Pink Ladies, Danny), dagli abiti da giorno, fino agli abiti da sposa, passando per gli abiti da cocktail.
Ma non si è trattato di copiare gli abiti di “Grease”, ci tengono a sottolineare le docenti del Corso Moda, perchè le ragazze hanno realizzato gli abiti ispirandosi ai personaggi e reinterpretandoli.
A seguire, le altre quattro uscite: i 10 abiti “elettronici”, gli 11 abiti “vintage” (anni settanta, ma rivisitati in chiave anni cinquanta), i 10 abiti delle ragazze di quinta, che porteranno come lavoro conclusivo agli Esami di Maturità, infine i 3 abiti da sposa, di una ex studentessa del Marazzi, che ha chiesto di presentare i suoi lavori, dopo il primo anno di università.

 

I TESSUTI

Diverse le tipologie di tessuti utilizzate dalle ragazze, ci dice Francesca Pollutri, coordinatrice del Corso Moda, tulle, rayon, chiffon, seta, lana per cappotti, cotone bianco.
“La sfilata di sabato, ci ha impegnato per tutto l’anno scolastico, partendo prima dalla visione del film nelle classi coinvolte nel progetto – racconta la Pollutri – quindi si è passato alla ricerca delle immagini e allo sviluppo delle idee, poi alla scelta dei bozzetti e all’acquisto dei tessuti, fino ad arrivare al lavoro in laboratorio, all’organizzazione delle uscite, alle prove per la sfilata”.
Tra le curiosità, l’abito da sposa in jeans, e gli esperimenti di “elettronica indossabile”, grazie alla collaborazione tra il Corso Moda e il Corso Elettronica del “Marazzi”: una decina di abiti che presenteranno dei circuiti elettronici luminosi.

UN PENSIERO ALL’EMILIA

Sul palco, per la presentazione della sfilata, Angela Bertolotti del Corso Elettronica affiancherà l’ormai veterano Giampietro Bonizzoni, e non mancherà un pensiero alle vittime del terremoto, con il lancio di circa 60 lanterne luminose.

Ilario Grazioso

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti