Commenta

Velodromo: nulla di fatto a Roma
l’impianto resta chiuso
in attesa di tecnici del Coni

Riunione interlocutoria, quella che ha avuto oggi a Roma, presso la sede del Coni, il consigliere delegato per lo sport Walter Della Frera, avente per oggetto la situazione del velodromo “Pierino Baffi”, chiuso da qualche settimana.

Il consigliere Della Frera ha illustrato al vice direttore generale di Coni Servizi spa, Stefano Bovis e all’architetto Carla Varese, l’attuale situazione in cui versa lo storico impianto sportivo cittadino, e le società che lo utilizzano, dall’Unione Ciclistica Cremasca, alle varie squadre di calcio che nella struttura di via IV Novembre si allenano.
“Almeno fino a fine mese la struttura è ancora della Sai, anche se a breve ci dovrebbe essere l’atto da parte del Tribunale, ed il Coni ne entrerà in possesso – riferisce Della Frera – l’incontro di oggi, è servito per far conoscere la situazione al Coni, e per iniziare a valutare tutte le possibilità, partendo ovviamente dal valore dell’immobile, perché in assenza della valutazione reale, con la verifica sullo stato e sulla sicurezza dell’impianto, non si possono fare altri ragionamenti, ad esempio, dalla convenzione ponte alla eventuale vendita”.
A questo punto, si aspetta l’arrivo dei periti per la valutazione dell’immobile, per verificare se l’impianto è a norma, o in caso contrario, quanto occorrerà per metterlo a norma e successivamente, vedere le proposte che il Coni farà, sia rispetto al tipo di utilizzo, sia rispetto alle ipotesi di una nuova convenzione o di vendita.
“La riunione di oggi non poteva che essere di conoscenza dei fatti, ed è prematuro fare altre dichiarazioni”, conclude il consigliere Della Frera, che ribadisce come la struttura, sia ancora della Sai, anche se a breve sarà a disposizione del Coni.  Ma per il momento la struttura resta chiusa.

Mercoledì una riunione di maggioranza per trattare i temi relativi al mondo dello Sport in città: dal Velodromo, al PalaBertoni che dovrà subire interventi di messa a norma per permettere alla Crema Volley di giocare il campionato di A1 in città, alla situazione del Pergo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti