Politica
Commenta4

La sinistra per l’articolo 18
Raccolta firme in Piazza Duomo
Miglio: “Noi stimolo per la giunta”

Rifondazione Comunista in piazza ieri, per promuovere la petizione nazionale, “Per la difesa e l’estensione dell’articolo 18”, da inviare alle più alte cariche dello Stato.

LE CRITICHE AL GOVERNO MONTI

Presenti in piazza Duomo i due consiglieri comunali eletti nella lista della Federazione della Sinistra, Mario Lottaroli e Piergiuseppe Bettenzoli, oltre al segretario Antonio Miglio.
“Critichiamo fortemente il Governo Monti, che riesce laddove i Governi Berlusconi non sono riusciti – sbotta Mario Lottaroli, che non risparmia Confindustria: “Con questi provvedimenti non si rilancia l’economia, ma si penalizza la condizione dei lavoratori e il movimento sindacale e tutto ciò è l’ennesimo tassello del Governo Monti contro i lavoratori”.
All’iniziativa di ieri, ne seguiranno altre, sia in città, soprattutto nei giorni del mercato, che nei paesi del cremasco, dove sono presenti i circoli della sinistra.

RICHIAMO ALLA RESPONSABILITÀ

Stare tutti nella coalizione e richiamare tutti alla responsabilità, questo l’appello lanciato alle forze della maggioranza, da Mario Lottaroli, che punta il dito sulle priorità dei cittadini “che ci hanno votato non per litigare tra di noi, ma per rendere Crema più vivibile, più accogliente, con maggiore attenzione alle politiche sociali e alla scuola”.
Con riferimento alla scuola e ai problemi che si vivono in città, Lottaroli cita l’esempio di diverse scuole di competenza comunale, per le quali si va avanti a colpi di deroghe, rispetto a normative nazionali sulla sicurezza.

DIMENTICARE QUESTO MESE

A poco più di un mese dalla vittoria elettorale di maggio, ed al termine della settimana che ha segnato altri malumori nella maggioranza, Lottaroli vuole chiudere ogni tipo di polemica: “Non ci nascondiamo, anche noi all’inizio avevamo rivendicato un’assessorato, poi abbiamo capito che il sindaco preferisce gente più defilata rispetto ai partiti, ed abbiamo proposto una rosa di nomi, dalla quale è stata nominata l’assessore alla cultura e di questo ne siamo felici, ma adesso basta – afferma Lottaroli – ora, pancia a terra e lavorare tanto, sia politicamente che socialmente e dimentichiamoci questo mese triste e amaro”.
Dello stesso avviso il segretario Antonio Miglio: “Come partito e gruppo di Federazione della Sinistra e Rifondazione, saremo protagonisti e di stimolo per la giunta e per il centrosinistra, affinché si riescano ad avere delle priorità, su quello che sta scritto nel programma che abbiamo condiviso, superando ogni tipo di divisione e accelerando il lavoro, rispetto ai contenuti quali la casa, lo stato sociale, la partecipazione”.

Ilario Grazioso

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti