Commenta

Lanciano sassi
contro le auto in corsa,
grave bravata di sei minorenni

«Lanciano sassi contro la automobili in transito». Questa la telefonata che ieri sera verso le 22 hanno ricevuto i carabinieri.

Una bravata di alcuni ragazzini che poteva avere conseguenza anche più tragiche. Ieri in serata forse senza pensare alle conseguenze che il gesto poteva avere sei ragazzini di Trescore Cremasco, cinque italiani sotto i 14 anni e uno straniero di 14 hanno pensato bene di divertirsi a lanciate le pietre del cantiere della nuova rotatoria, contro chi transitava in via Milano, a Trescore Cremasco.

Colpita su una fiancata una Fiat Punto condotta da un cittadino di Rivolta d’Adda. Non contenti i ragzzini hanno continuato lo stupido gioco colpendo questa volta il parabrezza di una Fiat Panda condotta da un cinquantenne di Crema. L’uomo colpito in un occhio dalle schegge di vetro è finito fuori strada fortunatamente senza conseguenze ne per lui, ne per le persone in strada e per le altre auto.

A quel punto qualcuno ha avvisato i carabinieri, mentre i ragazzini probabilmente impauriti per il danno causato sono scappati. Sul posto i carabinieri di Bagnolo Cremasco  e un’ambulanza del 118 che ha condotto l’uomo in ospedale.

Nel frattempo gli uomini dell’arma di Bagnolo e Montodine, sentiti i testimoni individuavano i ragazzini e li conducevano in caserma a Bagnolo dove venivano chiamati anche i genitori che dovranno rifondere i danni, in quanto secondo la legge sono i responsabili dei danni provocati dai figli minori. Solo il 14enne sarà denunciato alla procure mentre gli altri essendo minori di 14 anni non sono imputabili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti