Ultim'ora
17 Commenti

Guerra nella maggioranza:
dopo la nomina di Vailati
Sel si chiama fuori

Tutti d’accordo? Neanche per sogno. Era sembrato troppo facile: si dimette Alex Corlazzoli, in due giorni si sceglie il nuovo assessore: una giovane donna, Paola Vailati e tutti sono d’accordo. E invece non è stato così. Paola Vailati, indicata come vicina alla sinistra, non ha guarito le fratture tra il sindaco Stefania Bonaldi e Sinistra Ecologia e Libertà. Il partito di Niki Vendola, già nei giorni scorsi aveva chiesto un rimpasto di giunta parlando della necessità di rivedere l’intero processo che ha portato alla nomina dell’esecutivo da parte di Sfefania Bonaldi.

Non è una questione di nominativi ma di deleghe. Noi abbiamo criticato il sistema di assegnazione, non ci interessa l’assessorato in sé, vogliamo una presenza politica che sia condivisa, ridiscussa con l’intera maggioranza e non solo tra noi e il sindaco», diceva qualche giorno fa Alvaro Dellera, coordinatore di Sel, che evidentemente non è uscito soddisfatto dalla riunione di maggioranza che si è tenuta ieri.

Ed ora pare proprio che Sel sia sulla strada di lasciare il gruppo di maggioranza a solo un mese dalle elezioni. Con un comunicato stampa di fuoco infatti Sel convoca una conferanza stampa per illustrare le ragioni del suo dissenso.

«Nel tardo pomeriggio di ieri la delegazione di Sel ha partecipato ad una imbarazzante e preoccupante riunione di maggioranza . Motivo della convocazione :  discussione e prospettive dopo le recenti vicende che hanno portato alle dimissioni dell’assessore alla cultura . La riunione, assente il sindaco,  invece aveva ben altro scopo  e l’ipocrisia di quanti vi hanno partecipato è stata palpabile. Per questo motivo intendiamo raccontare alla stampa quello che è avvenuto e la presa di posizione di Sel», scrive Dellera nel comunicato.

La strada per il sindaco Bonaldi continua ad essere in salita.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti