Cronaca
Commenta

Borse di studio a Bagnolo Cremasco
Due studentesse escluse dai premiati
Luca Zuccotti presenta un’interrogazione

Sopra, la lettera alla quale fa riferimento il consigliere comunale Luca Zuccotti

In occasione delle tradizionale festa di fine anno scolastico, che si terrà venerdì a Bagnolo Cremasco, saranno consegnate agli studenti meritevoli le borse di studio “Monsignor Bonomi”, ma quest’anno le polemiche non mancano.

GLI INTERROGATIVI DI ZUCCOTTI

Lo evidenzia Luca Zuccotti, capogruppo della minoranza di Rinnova Bagnolo, che descrive come lunedì, la Commissione di assegnazione, composta dal sindaco Aiolfi, dall’assessore Dornetti, dal consigliere comunale Canidio e dalle prof.sse Brusa e Cattaneo, ha preso la decisione di escludere due studentesse: “Di fronte a 5 studenti meritevoli, due studentesse sono state escluse, in quanto non hanno frequentato la scuola media a Bagnolo Cremasco, benché residenti – afferma Zuccotti – questo il motivo appreso dai genitori, che a maggio inoltrato, si erano visti recapitare una lettera di richiesta informazioni, relativa all’andamento scolastico”.
Il sindaco avrebbe giustificato la scelta, indicando che il regolamento, prescrive che le borse di studio debbano essere assegnate a studenti, che frequentano le scuole in paese ma, si chiede Zuccotti  “se questo è il regolamento, per quale motivo sono state richieste informazioni su studenti e studentesse, che non hanno frequentato la scuola a Bagnolo e che, di fatto, non avrebbero avuto i requisiti per l’assegnazione?”.

DA RINNOVA BAGNOLO, RICHIESTA DI CHIARIMENTI

L’episodio, scrive Zuccotti in una nota, lascia sbigottite le due studentesse e le famiglie, che nonostante la fiducia generata dalla richiesta di documenti, ricevono telefonicamente, l’amara sorpresa proprio ieri, a soli tre giorni dalla consegna.
Rinnova Bagnolo comunica che presenterà un’interrogazione, per comprendere per quale motivo si arrivi fino a queste vicende, che di certo non aumentano la fiducia nelle amministrazioni locali.
“Già in altre occasioni abbiamo sottolineato la mancanza di programmazione e di coordinamento della giunta, che oggi è ancor più evidente tanto che sono state richieste informazioni a studenti che, stando al regolamento, non avrebbero potuto beneficiare della borsa di studio” commenta Luca Zuccotti, che conclude la nota con una battuta: “Purtroppo in questa occasione, il sindaco Aiolfi non sconfessa il detto cremasco sugli abitanti di Bagnolo, chei da Bagnol prima i la dà e po’ i la tol”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti