Commenta

L’Anffas di Crema fa sentire la sua voce
Preoccupazione per l’ippoterapia al CRE
Il 13 giugno manifestazione a Milano

Il futuro delle attività di riabilitazione svolte presso il CRE di Crema e per Villa Laura di Torlino Vimercati, che si occupa di persone con autismo: l’Anffas di Crema esprime grande preoccupazione per le notizie di questi giorni, poco incoraggianti, per questi importanti centri, che offrono servizi di elevata professionalità ad un’utenza bisognosa di riceverli.
“Ancora una volta vengono messi in discussione i diritti fondamentali delle persone con disabilità, con il rischio di un ulteriore degrado della loro qualità di vita e di nuovi e più pesanti sacrifici da parte delle famiglie”, afferma l’Anffas di Crema, che ribadisce con forza la propria contrarietà all’ipotesi di chiusura di queste realtà “che in assoluto rappresentano delle ricchezze territoriali”.
Per questi motivi l’Anfass, fa appello alle istituzioni pubbliche “affinché vengano garantiti servizi e prestazioni fondamentali per il raggiungimento di una vita dignitosa delle persone disabili e dei loro familiari”, ribadendo la propria solidarietà “a tutte quelle persone oggi seriamente minacciate dalla possibilità di altri insopportabili tagli ai fondi pubblici”.

ADESIONI PER LA MANIFESTAZIONE DI MILANO

L’Anffas Crema comunica la presidente Daniela Martinenghi, parteciperà alla manifestazione promossa da Ledha “Lega per i diritti delle persone con disabilità” in programma a Milano, con partenza del corteo da Piazza Duca D’Aosta, per il prossimo mercoledì 13 giugno.
Per avere altre informazioni ed aderire alla manifestazione, per la quale si sta organizzando un pullman, telefonare al 335.7898254.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti