Cronaca
Commenta

San Bartolomeo,
ruba in chiesa
le offerte per l’Africa

Ruba in chiesa, ma viene vista dalla fedeli, che avvisano il parroco che la blocca.

IL FURTO DELLE OFFERTE

Succede nella chiesa di San Barolomeo dei morti dove una donna, R.A.A., 48enne romena, residente a Ballabio, disoccupata, entra e ruba in damigiana con le offerte per un missionario.

ALCUNE SIGNORE AVVISANO IL PARROCO

Sono le 16,30 di sabato pomeriggo quando una donna alta, bionda e robusta viene sorpresa dalle signore sedute nei giardini della parrocchia mentre carica in macchina, una Fiat Palio verde intestata a una carrozzeria di Lecco una damigiana contenente millecinquecento euro di offerte raccolte in chiesa per le popolazioni del Corno d’Africa. Le donne avvisano il parroco che dapprima invita la donna a riporre il contenitore al suo posto, e al suo rifiuto cerca di bloccarla. Sul posto intanto giungono i carabinieri avvisati da una delle fedeli, che conducono la donna in caserma e restituiscono le offerte al parroco.

IN AUTO IL CORREDO DA SCASSINATORE

Nell’auto recuperata ed affidata all’autosoccorso il corredo completo da scassinatore ed anche una fede con inciso “Gennaro” con la data delle nozze: luglio 1981, evidentemente rubata precedentemente. In auto c’erano: una cesoia, un martello in plastica, una zeppa in legno, due grimaldelli pass-partout, un tagliavetri, uno scalpello, un piede di porco,  cacciaviti, un cappello da pescatore, guanti di diversa fattura, colla. La donna arrestata associata casa circondariale Verziano (bs) a disposizione dell’autorità giudiziaria informata dai carabinieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti