Un commento

Celebrata anche a Crema
La Festa della Repubblica
con il pensiero all’Emilia Romagna

L’assessore provinciale Paola Orini, la senatrice Cinzia Fontana, il sindaco Stefania Bonaldi ed il Capitano Antonio Savino

Si è svolta questa mattina, all’insegna della massima sobrietà, come richiesto dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, la celebrazioni del 2 giugno.
Presso la Colonna Votiva in piazzale Rimembranze, alle 9 c’è stato il raduno delle autorità, per la deposizione della corona d’alloro ed il breve saluto del sindaco Stefania Bonaldi, la quale ha ricordato le tappe storiche che hanno portato alla nascita della Repubblica, al referendum istituzionale ed alla Costituente: “Da quell’Italia divisa – ha detto il sindaco – troviamo la base della nostra convivenza civile”.
Il sindaco ha poi aggiunto come sia fondamentale in questa momento, “una buona politica, per sconfiggere la crisi ed il terrorismo” ed infine, ha rivolto un pensiero “ai fratelli emiliani” colpiti dal sisma degli scorsi giorni.
A tal proposito, ha concluso dicendo: “Siamo un solo popolo, imperfetto, ma solidale”.
Oltre al sindaco ed alle autorità militari, presenti, la senatrice Cinzia Fontana, l’assessore provinciale all’Istruzione, Formazione e Lavoro Paola Orini, in rappresentanza della Provincia di Cremona, il presidente del consiglio comunale Matteo Piloni, diversi membri della giunta e tanti consiglieri comunali, a partire da Antonio Agazzi.
Dopo la deposizione della corona d’alloro è partito il corteo verso piazza Garibaldi, con l’accompagnamento musicale della Banda “Giuseppe Verdi” di Ombriano, diretta dal maestro Eva Patrini ed alle 9,30, presso la Chiesa di San Benedetto, Don Luigi Agazzi ha celebrato una S. Messa, al termine della quale, sempre iin corteo, autorità civili, militari, rappresentanti delle associazioni e cittadini, si sono recati in piazza Duomo, dove presso il Famedio è stata deposta una corona d’alloro, e la Banda ha intrattenuto i presenti con un breve concerto.

QUESTA SERA CONCERTO A CREMARENA

Le celebrazioni per il 2 giugno continueranno questa sera, infatti la Banda presieduta da Antonio Zaninelli, e diretta da Eva Patrini, terrà un concerto a CremArena, con un interessante programma, che spazia da Mame Medley di Herman, al Nabucco di Verdi, alla Gazza Ladra di Rossini, a Frank Sinatra.
Nell’ambito delle manifestazioni per la Festa della Repubblica, l’assessorato comunale alla cultura, ricorda che martedì al Circolo del Ridotto in via Benzoni, si terrà la conferenza organizzata da Soroptimist International e dal museo D – Day, con Giordano Formenti, curatore responsabile dell’esposizione che riaprirà nei prossimi giorni giorni, che relazionerà sul tema “Le donne nella seconda guerra mondiale”.

Ilario Grazioso


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Giovanni Baldesio

    Bellissima la sciarpa azzurra dell’ufficiale dei Carabinieri. La tradizione Savoiarda alla festa della Repubblica.
    Forse testimonia i 10 milioni di italiani che votarono per la monarchia (maggioranza al Sud, minoranza al Nord che la Repubblica la aveva gia’ provata ed era la Repubblica Sociale) o l’ignoranza per la Storia d’Italia anche dopo i “festeggiamenti” del 150enario.
    La senatrice ha invece la fascia orizzontale a proteggere il portafogli: non si sa mai!