Cronaca
Commenta

Fumano spinelli
fuori da scuola,
ma arrivano i carabinieri

Escono da scuola e fumano spinelli, ma vengono sorpresi dai carabinieri. Succede in un paese del Cremasco dove tre ragazze e nove ragazzi, tra i 14 ed i 18 anni, usciti da scuola sono stati trovati dai carabinieri mentre fumavano, nel parcheggio antisante l’edificio scolastico, haschish. Beccati hanno ammesso di aver fumato sigarette confezionate artigianalmente con stupefacente del tipo hashish.

Tutti sono stati segnalati alla Prefettura di Cremona per l’instaurazione del procedimento amministrativo di recupero previsto per i tossicodipendenti, proprio per arginare, ridurre la problematica appena riscontrata, con maggiori aspettative di risultati.

“Non tutti saranno – spiegano i carabinieri – allo stesso livello di rischio, qualcuno avverte malori al primo assaggio, altri percepiscono il danno solo alla distanza. Il tempestivo e doveroso intervento dei carabinieri sicuramente avrà benefici effetti sul futuro dei giovani e dei familiari ponendoli di fronte alla problematica. L’inerzia e la sottovalutazione dei rischi, delle difficoltà dell’intervento a volte tardivo, possono determinare situazioni pericolose per i giovani che si sono avvicinati con ingenuità e leggerezza al vizio. Le sostanze oggi sul mercato, offerte in abbondanza, hanno un effetto devastante per le facoltà intellettive, psicologiche e sociali del giovane che le sperimenta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti