3 Commenti

Solidarietà di Prc
ai 27 denunciati:
«Accuse troppo gravi»

Solidarietà ai giovani denunciati dopo la contestazione a Umberto Bossi. E’ dell’altro giorno la notizia che la polizia di Stato ha denunciato 27 giovani, di cui due minorenni, per la manifestazione di protesta del 27 aprile scorso nel corso del comizio elettorale in piazza Duomo alla presenza del senatore Umberto Bossi a sostegno della candidatura a sindaco dell’onorevole Alberto Torazzi, rappresentante della Lega Nord. Ed oggi arriva la solidarietà ai ragazzi da parte della Federazione della Sinistra. In un comunicato a firma del segretario Antonio Miglio, la Federazione parla di “gravi ed ingiustificati capi d’accusa”. Scrive Miglio: «Quella sera, in piazza, vi erano anche molte persone a dimostrare spontaneamente il proprio sdegno nei confronti di una forza politica che ha costruito il proprio consenso elettorale soprattutto criminalizzando poveri migranti in fuga da guerre e fame. Mentre dirigenti e faccendieri si riempivano le tasche con i soldi del finanziamento pubblico, facevano affari con la ndrangheta calabrese prendendo letteralmente per i fondelli elettori e militanti onesti.La manifestazione, anche se non autorizzata, si è svolta in maniera pacifica e non è andata oltre qualche fischio e slogan. Per questo, a nostro avviso, è necessario valutare l’episodio nella sua giusta dimensione, comprendere il contesto sociale e l’indignazione diffusa che lo hanno generato. Perciò riteniamo gravi ed ingiustificati i capi d’accusa, esito di un eccesso di zelo delle forze di polizia, piuttosto che della valutazione oggettiva di quanto accaduto, ed esprimiamo la nostra più convinta solidarietà alle persone coinvolte».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Al

    Spi

  • marco

    La prossima volta imparano a manifestare in modo civile. Troppo comodo fare i leoni in gruppo e poi sperare nella mano leggera della giustizia! hanno avuto quello che hanno cercato..