Cronaca
Commenta

Chiamata diretta dei prof,
delegazione di Rete Scuole a Roma
per incontrare la Flc Cgil

Rete Scuole Crema negli scorsi giorni ha organizzato un incontro con i rappresentanti dell’Associazione “NonUnodiMeno” di Milano, nata con l’obiettivo di tutelare la conoscenza, intesa come principale strumento per i popoli, in grado di garantire a tutti una società dove “il libero sviluppo di ciascuno è condizione del libero sviluppo di tutti”, nessuno escluso.

LA SPERIMENTAZIONE DELLA REGIONE

Motivo dell’incontro, l’ormai noto articolo 8 del disegno di legge della regione Lombardia, che istituisce in maniera sperimentale, la chiamata diretta dei dirigenti scolastici per gli incarichi annuali dei docenti, a partire dal prossimo anno scolastico.
L’associazione milanese, parallelamente a Rete Scuole Crema, ha promosso una raccolta firme, a cui hanno aderito docenti ed importanti figure del mondo dell’arte, della cultura e dell’Università tra cui Dario Fo, Franca Rame e Moni Ovadia.

I DUBBI DEL MINISTRO

Dalle ultime notizie, parrebbe che il ministro dell’Istruzione Profumo, non sia più dell’idea di avallare la sperimentazione lombarda, ma da Rete Scuole non si abbassa la guardia e, con il partecipato incontro dello scorso mercoledì, svoltosi presso i locali dell’Anffas di via Gorizia, ci si è posti un obiettivo ambizioso: coinvolgere a livello nazionale tutto il mondo delle associazioni, dei comitati, dei precari, dei genitori, dei sindacati, intorno ad un appello indirizzato alle forze politiche, affinché prendano una netta posizione contro la proposta Aprea – Formigoni.

UNA DELEGAZIONE A ROMA

È stato deciso inoltre che una delegazione, composta da aderenti a Rete Scuole Crema e a “NonUnodiMeno”, si recherà a Roma, per incontrare esponenti delle varie organizzazioni e del sindacato.
Venerdì si terrà una riunione con il segretario nazionale della FLC CGIL Domenico Pantaleo e con alcuni rappresentanti del CIDI e di altre associazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti