Politica
Commenta7

Sinistra Ecologia e Libertà:
un risultato tra luci e ombre
Piazzoni: “Annullate oltre 150 preferenze”

Ci si aspettava qualche cosa di più, dal risultato elettorale di Sinistra Ecologia e Libertà, particolarmente attiva in questi mesi, prima con la candidatura alle primarie di Emanuele Coti Zelati, poi con le varie iniziative a sostegno di Stefania Bonaldi e forse si aspettavano di più anche gli stessi simpatizzanti.

AUMENTO DEI CONSENSI

“Stefania Bonaldi è sindaco e questo per noi e per tutto il centrosinistra significa che finalmente Crema esce dal periodo buio che aveva contraddistinto l’Amministrazione di centrodestra – dice coordinatore provinciale Gabriele Piazzoni – ma per SEL il risultato presenta luci ed ombre”.
Le prime vengono individuate nell’aumento di consensi in città dal 2,61% del 2009 al 4,53% di oggi, e nell’ affermazione di Emanuele Coti Zelati che, “quarto consigliere comunale eletto per numero di preferenze, è frutto di quel processo di apertura di SEL alla società civile e alle tante persone che vogliono impegnarsi per la buona politica, che ha permesso questo risultato” e per questo, Piazzoni esprime il ringraziamento a tutti i cittadini che hanno dato il loro consenso a SEL.
Le ombre invece, vengono individuate da Piazzoni nelle “oltre 150 preferenze a nostri candidati, che sono state annullate a causa degli errori dell’elettorato, che le ha scorrettamente posizionate a fianco del simbolo della Federazione della Sinistra”.

OTTIMO LAVORO DI FRANCO BORDO

In assenza di questo elemento, “oggi – afferma il coordinatore di SEL – potremmo sorridere maggiormente con un gruppo consiliare più numeroso, che ci avrebbe aiutato nel grande lavoro che ci aspetta e avrebbe testimoniato un maggiore apprezzamento dell’ottimo lavoro svolto da SEL con il nostro consigliere uscente Franco Bordo e con l’impegno profuso dai candidati e dai militanti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti