Commenta

Concerto d’Europa “Allegro con Fiducia”
il 25 maggio il Fatf torna al San Domenico
con cori, orchestra e ospiti internazionali

Crisi e tagli alla cultura hanno messo a rischio il futuro del Concerto d’Europa, una delle tradizionali iniziative firmate Fatf più dispendiose ma senza dubbio fra le più amate, tanto che di fronte al grande entusiasmo dei ragazzi gli organizzatori hanno desistito e hanno riconfermato la quarta edizione per il prossimo 25 maggio al Teatro San Domenico. “Allegro con Fiducia”, questo il titolo 2012 che ben coniuga lo spirito frizzante della manifestazione e il tema scelto come filo conduttore di questa quattordicesima edizione del Franco Agostino Teatro Festival, che dopo aver contagiato tutta Italia sta prendendo piede anche oltre i confini nazionali. Ormai storico il gemellaggio con la francese Melun, cui oltre a San Marino, la Svizzera, la Polonia e dalla prossima edizione si aggiungerà anche la Svezia.

CONCERTO D’EUROPA 2012

Quest’anno il coro sarà composto dalle voci  bianche dei gruppi Onda Anomala di Vanzaghello e Fontemusica di Milano sotto la direzione di Stefania Gandola e Aleksander Zielinski. L’orchestra di accompagnamento sarà composta da 75 ragazzi tra i 6 e i 20 anni, diretti dal Maestro Fabio Gallazzi e provenienti da molteplici realtà artistiche come l’Orchestra giovanile Sweet Suite della scuola cremasca Monteverdi, la Kinder Orchestra del Circolo Accademico Culturale di Vanzaghello, la scuola umsicale “S.Allende” di Senago e l’istituto musicale “Città di Bollate”. Il repertorio scelto è composto da famosi brani di respiro internazionale, dall’ “Inno alla Gioia” di L.V.Beethoven a “Heal the world” di Michael Jackson; oltre a giovani musicisti francesi e svedesi sarà presente anche il trombettista Paolo Grossi e il violoncellista Filippo Ravasio, rispettivamente di 14 e 13 anni. La regia dell’evento è per il terzo anno nelle mani del Maestro Christian Silva, arricchita dalle coreografie dell’associazione “Il Ramo” di Lodi pensate da Sabrina Pedrazzini. L’ingresso al Concerto d’Europa è come sempre gratuito, con la possibilità di fare una donazione alla Fondazione Francesca Rava – N.P.H. Italia Onlus per realizzare una scuola di strada per i bambini di Haiti. Anche quest’anno grazie alla collaborazione del polo informatico cremasco dell’Università degli Studi di Milano sarà possibile seguire l’evento in streaming sul sito www.teatrofestival.it.

ORGOGLIO FATF

“Più passano gli anni più il nostro Festival diventa una realtà internazionale – commenta la presidente Fatf Gloria Angelotti – L’impegno dei ragazzi e di tutti i volontari che ogni anno si dedicano a questa avventura sono gli ingredienti principali, oltre al sostegno di numerosi sponsor e della Fondazione San Domenico che metterà a disposizione gratuitamente il teatro”. La grande importanza assunta dal Festival nel corso degli anni porta a rivalutarne le potenzialità di volàno per rilanciare l’economia cittadina, come sostengono la senatrice Cinzia Fontana, il consigliere regionale Agostino Alloni e l’assessore provinciale Paola Orini, che in rappresentanza delle rispettive istituzioni riconfermano l’impegno nel creare sinergie che permettano l’accesso ai bandi europei per sostenere l’apprezzato Festival cremasco e renderlo punto di forza del territorio. Non manca l’augurio del sindaco uscente Bruno Bruttomesso, che auspica il massimo impegno da parte della nuova amministrazione “per fare in modo che la manifestazione cremasca diventi cuore e modello del Fatf nel mondo”. E’ il presidente della Fondazione San Domenico Umberto Cabini a parlare del binomio cultura-impresa, ripensato in senso inverso: non solo l’azienda finanzia l’attività culturale, ma è l’iniziativa stessa che portando visitatori sul territorio genera possibilità di crescita ed espansione per l’economia locale.


Lidia Gallanti


©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti