Politica
Commenta

Ardigò non entra in consiglio:
“Non è passato un concetto fondamentale.
I Verdi come movimento trasversale”

Gianemilio Ardigò ha lasciato il Comune poco dopo le 19, consapevole che per lui, non ci sarà posto in Sala degli Ostaggi: “Rispetto la decisione dei cittadini che hanno scelto il meglio” ha commentato scendendo le scale.
È rammaricato l’esponente dei Verdi – European Green Party di Crema, “perché non è passato un concetto fondamentale, quello dei Verdi come movimento trasversale che c’è in tutta Europa. Per il resto andrò avanti e se qualcuno vorrà chiedere la mia collaborazione ci sarò”.
Quando Ardigò si avvia a lasciare il palazzo comunale, ancora Stefania Bonaldi non è arrivata in comune, ma ormai il risultato appare chiarissimo, con la vittoria del centrosinistra, uno schieramento nel quale lo stesso Ardigò ha militato fino a poco tempo fa: “Sono contento per loro e faccio i miei auguri a Stefania – dice Ardigò – buon lavoro e soprattutto, che sappia amalgamare le varie differenze presenti in quella coalizione”.
Ma secondo il consigliere comunale uscente, non ci sarà tanto spazio per i temi legati all’ambiente: “I temi ambientali importano poco a loro” conclude Ardigò.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti