Ultim'ora
Commenta

Biciclettata nei quartieri e festa in piazza
Bonaldi chiude la campagna elettorale
e lancia la “politica del grembiule”

Una pedalata attraverso i quartieri di Crema e una serata in piazza tra musica e spettacolo, così si conclude la campagna elettorale della candidata sindaco Stefania Bonaldi, iniziata con le primarie di centrosinistra ben nove mesi fa. Un progetto che ha portato a coinvolgere fino a 250 persone con l’ormai nota Officina e a formare 9 liste elettorali di cui 4 partiti e 3 civiche, per un totale di 203 candidati. “Numeri che impressionano – commenta la candidata – ma che offrono anche l’idea della coralità, di un impegno collettivo, di un percorso aperto ed inclusivo”.

DALLA BICICLETTATA ALLA FESTA IN PIAZZA

Tra magliette gialle, tintinnio di campanelli e mazzi di palloncini, la passeggiata sulle due ruote non è certo passata inosservata: i partecipanti, una cinquantina tra adulti e bambini, si sono ritrovati alle 18.30 in piazza Benvenuti a Ombriano, per poi attraversare i quartieri Sabbioni, San Carlo, Crema Nuova, Santa Maria, San Bernardino, Castelnuovo e rientrare al Campo di Marte per una merenda e un po’ di musica. Anche la serata di festa organizzata in piazza Garibaldi si è rivelata all’altezza delle aspettative, con la partecipazione dell’attore Fausto Lazzari e l’esibizione del Gruppo Spontaneo di Canto Popolare guidato da Gio Bressanelli.

LA “POLITICA DEL GREMBIULE”

Politica come servizio alla comunità: così Bonaldi ripercorre i passaggi dell’esperienza pre-elettorale appena conclusa che definisce “una campagna sobria e gentile”, tuttavia puntualizza: “Ho evitato accuratamente le promesse, come quella, suggerita più dalla disperazione che dall’onestà intellettuale, di ridurre immediatamente la pressione fiscale, posso però promettere che mi prenderò cura di questa città”.

l.g.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti