Commenta

Una nuova sede per il Liceo Racchetti
parte il primo stralcio del progetto
cambio di sede per Vailati e Da Vinci

Al via il progetto esecutivo per il nuovo campus scolastico in cui troverà sede il Liceo Racchetti. Stamattina la conferma del frazionamento e della cessione dal Comune di Crema alla Provincia di Cremona dei terreni su cui verrà costruita la scuola, 32 mila metri quadrati per i quali sono stati corrisposti 816 mila euro. “Siamo la prima amministrazione che ha proposto e attuato una convenzione per un investimento di 23 milioni di euro nell’edilizia scolastica, settore che come sappiamo sta attraversando un periodo di grande difficoltà”, commenta l’assessore all’istruzione di Crema Laura Zanibelli. La nuova sistemazione è stata concepita in modo da avviare una nuova progettualità educativa: “Le scuole dovranno collaborare e organizzarsi per dividere gli spazi comuni, sarà necessario riorganizzare i modelli didattici per fare sinergia – aggiunge l’assessore provinciale Paola Orini, che sottolinea il grande impegno dell’ente provinciale nell’investimento cremasco.

LA NUOVA SEDE DEL RACCHETTI

Classico, Linguistico e Scienze umane finalmente saranno in una sola sede: dopo anni di distaccamenti ufficiali e provvisori il liceo Racchetti occuperà la nuova struttura costruita appositamente a ridosso di via Libero Comune, vicino agli istituti scolastici G.Galilei, P.Sraffa e L.Pacioli. Il primo stralcio, del valore di 8 milioni e 600 mila euro, prevede la costruzione del plesso grazie a un contratto di disponibilità simile al leasing in costruendo, per il quale l’impresa si mette a disposizione della Provincia che dovrà pagare il canone pattuito; la fine dei lavori è prevista entro il 2014. In un secondo stralcio del progetto verrà realizzata una palestra accessibile a tutti gli istituti, un auditorium e un laboratorio di ristorazione dedicato alle classi dello Sraffa. Per risolvere i problemi i viabilità causati dai mezzi pubblici scolastici verrà realizzato un secondo collegamento alle spalle del campus e in via Libero Comune verrà costruito un sottopasso ciclopedonale per l’afflusso in sicurezza degli studenti.

LA RIDISTRIBUZIONE DELLE SCUOLE

Già dall’anno scolastico 2014-2015 i ragazzi delle scuole secondarie inferiori G. Vailati verranno trasferiti nell’ex sede dell’istituto magistrale, collocata in Largo Falcone e Borsellino, che vista la recente sistemazione non avrà bisogno di grandi operazioni di manutenzione. Lo spostamento del Racchetti libererà l’edificio di via Palmieri che verrà assegnato al liceo scientifico L. Da Vinci, che da anni ha problemi di sovraffollamento; la nuova soluzione permetterà id riunire le classi e ridurre i costi degli affitti divenuti insostenibili per l’ente provinciale.

Lidia Gallanti

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti