Ultim'ora
Commenta

“La campagna elettorale?
È costata 860 euro”
Il consuntivo di Boldi
e del Movimento 5 Stelle
“Quanto hanno speso gli altri candidati?”

“Ecco il consuntivo delle nostre spese per questa campagna elettorale: 43 euro per tre bandiere, 130 euro per 10.000 volantini, 627 euro per i manifesti elettorali, 60 euro per 200 spillette; e neanche un centesimo è gravato sulle tasche dei cittadini cremaschi”. Trasparenza innanzi tutto. È questo il messaggio lanciato da Alessandro Boldi, candidato snidavo del Movimento 5 Stelle che a 48 ore dalle elezioni amministrative rende noto il consuntivo spese: 860 euro, tutto compreso.

“Come noto – prosegue Boldi -, il Movimento 5 Stelle rifiuta i rimborsi elettorali e i soldi spesi in campagna elettorale sono il frutto di autofinanziamento e di qualche piccola donazione di privati. Ci domandiamo, invece, quanto sono costati questi 30 gg di campagna elettorale ai candidati sindaci del Pd e del Pdl, e soprattutto  domandiamo loro se era veramente necessario utilizzare tutto il denaro speso”.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti