Ultim'ora
Commenta

Futuro e Libertà lancia
l’operazione Liste Pulite:
“Fuori i corrotti dalla politica”
Da sabato banchetti nel Cremasco

Due petizioni popolari per ridare dignità alla politica. È l’operazione  “Liste Pulite” lanciata ormai un mese fa dal leader di Futuro e Libertà Gianfranco Fini, che ora arriva nel Cremasco. In piena campagna elettorale, infatti, il coordinatore provinciale del partito Michela Scaramuzza e quello di Crema Rachele Ogliari hanno presentato l’iniziativa congiunta: “Fuori i corrotti dalla politica” e “Fuori i corrotti dalle pubbliche amministrazioni”. “I nostri candidati – hanno voluto rimarcare – sono sottoscrittori del codice etico che sta alla base di Futuro e Libertà. Un codice etico condiviso anche dagli alleati del Terzo Polo. Con questa petizione popolare, che si propone di obbligare i partiti a selezionare i loro candidati secondo criteri di onorabilità, sobrietà e merito, vogliamo che la politica ritrovi quel credito andato perduto”. “Un progetto – ha sottolineato il giovanissimo candidato di Fli Riccardo Cremascoli -, che dimostra come non sia l’antipolitica di Grillo la soluzione ai problemi della politica”. I banchetti di Futuro e Libertà saranno presenti da sabato 5 maggio nelle piazze del Cremasco. Si comincia da Rivolta d’Adda.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti