Commenta

Gelmini alle associazioni di categoria:
“Ripartire da voi per frenare
l’ondata di antipolitica”

Salini, Agazzi, Gelmini, Rossoni, Rossi, Bettinelli

(Fotoservizio Giulio Giordano)

 

L’onorevole Mariastella Gelmini fa tappa a Crema per incontrare il Pdl cremasco e confrontarsi con le associazioni di categoria locali. “Il tavolo con le categorie è la soluzione per avere un polso della situazione economica che sia costante e permetta analisi e crescita del territorio” commenta il candidato di centrodestra Antonio Agazzi, che in caso di elezione auspica il ripetersi di una simile iniziativa.

L’ACCOGLIENZA DEL PDL

“Accogliamo l’On.Gelmini come se fosse il nostro parlamentare”, commenta il coordinatore del Pd cremasco Enzo Bettinelli, poco dopo raggiunto dall’assessore regionale Gianni Rossoni, dal presidente della Provincia Massimiliano Salini e dal candidato sindaco Antonio Agazzi, prima impegnati in Sala Consiliare per la visita del vicepresidente della Camera Maurizio Lupi. Sempre in rappresentanza del Pdl non sono mancati il coordinatore provinciale del partito Luca Rossi, il suo predecessore Mino Jotta, l’assessore provinciale Paola Orini e i membri Pdl dell’amministrazione comunale, seguiti da una piccola delegazione di ragazzi della Giovane Italia.

COMMERCIO ED ECONOMIA, CREMA PRESENTE

L’Onorevole è stato accolto dai rappresentanti delle principali categorie economiche e commerciali del territorio: Pierpaolo Soffientini dell’Associazione Autonoma Artigiani Cremaschi, Il presidente Asvicom Cremona Berlino Tazza e il segretario cremasco Enrico Zucchi, il presidente dell’Ordine dei Geometri di Cremona Giacomo Groppelli, il rappresentante della Libera Associazione Artigiani Bruno Paggi, il rappresentante della Libera Associazione Agricoltori Ettore Moretti, il presidente della Fondazione Benefattori Cremaschi Walter Donzelli.

GELMINI: “L’ITALIA DEVE FARE I COMPITI A CASA”

“Prima di mettere in atto progetti e iniziative l’Italia deve fare i compiti a casa” dichiara l’On.Gelmini, che sottolinea l’assoluta necessità di tagliare la spesa pubblica: “E’ un’operazione fondamentale da fare con cognizione, riducendo i costi all’essenziale e mantenendo una buona qualità di servizi soprattutto nel campo dell’istruzione e del sostegno sociale. Mariastella Gelmini interpreta la crisi come passo verso una politica diversa, definita  “Una sfida a favore di crescita e sviluppo contro l’ondata di antipolitica a partire dal contatto con le categorie per far capire agli imprenditori che non sono soli”. Oltre alla lotta contro l’ondata di antipolitica sempre più sentita tra gli elettori, l’Onorevole riprende le principali proposte avanzate negli ultimi mesi dal Popolo della Libertà, dall’IMU come “tassa una tantum” al congelamento dell’IVA. L’ex Ministro all’istruzione accoglie poi con favore la richiesta avanzata dal giovane consigliere comunale Pdl Luca Maddeo di istituire un “tavolo del lavoro” permanente, anche a livello comunale, per affrontare il grave problema della disoccupazione giovanile. Favore anche per le proposte dei rappresentanti di categoria presenti, dalla compensazione economica Stato-azienda alla creazione di nuove sinergie che favoriscano l’interazione delle associazioni con le istituzioni politiche per un effettivo rilancio di economia e lavoro

Lidia Gallanti

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti