Commenta

Le iniziative del Secondo Circolo:
tra arte, musica, attività motoria, progetti
Mostra a S. Maria di Porta Ripalta

Italiano, matematica, lingua straniera: la scuola italiana ha puntellato la sua storia su queste fondamenta, tuttavia al Secondo Circolo Didattico di Crema, si va oltre e la realtà delle intelligenze plurime, viene inquadrata a tutto tondo, dall’ambito motorio, a quello musicale, a quello artistico.

ALFABETIZZAZIONE MOTORIA

Già da due anni, racconta il dirigente scolastico Pietro Bacecchi, “siamo riusciti ad attivare il Progetto di specifica Alfabetizzazione, promosso dal Ministero e dal CONI, nella Primaria di Ombriano, una delle sole sei scuole della provincia di Cremona, nelle quali il relativo finanziamento è stato concesso”.
Con il Prof. Gianluca Pamiro, supportato dalle insegnanti, in tutte le dieci classi del plesso, i bambini hanno la possibilità di prendere coscienza di sé, di scoprire la propria corporeità, di imparare a gestire le proprie emozioni e maturare capacità di problem solving.

LA PASSIONE DI CATIA PALIO

Quanto alle attività musicali del Secondo Circolo, si è già scritto in altre circostanze, mentre in campo artistico, “la vena creativa dei bambini viene sostenuta – commenta Bacecchi – oltre che dalle insegnanti, dall’estro, dalla disponibilità, dalla bravura e dalla passione di Catia Palio”.
A questo proposito, annuncia Bacecchi, dal 3 all’8 maggio parte dei lavori realizzati in corso d’anno in tutti i plessi del Circolo, verrà esposta in una mostra negli spazi di S. Maria di Porta Ripalta.

VALORIZZARE LE DIFFERENZE

Da tutto ciò si evince che, al Secondo Circolo si cerca di interpretare la scuola come, “coniugazione di stili cognitivi, valorizzazione delle differenze, rafforzamento dei talenti di ciascuno, integrazione nel sociale, ma anche filtro critico e invito al pensiero”.
In questo ambito, si sono inserite le iniziative svoltisi nei giorni antecedenti l’anniversario della Liberazione, quando i bambini delle classi quarta e quinta, hanno incontrato il Dott. Elia Ruggeri, già direttore didattico, Ispettore Tecnico e partigiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti